Casertana-Sarrabus Ogliastra 1-0,
al Pinto decide il gol di Favetta

Casertana-Sarrabus Ogliastra 1-0, al Pinto decide il gol di Favetta
di Domenico Marotta
Domenica 2 Ottobre 2022, 16:53 - Ultimo agg. 19:17
3 Minuti di Lettura

Lenti segnali di ripresa da parte della Casertana. Contro il neopromosso Sarrabus Ogliastra i falchetti tornano a vincere dopo tre turni di astinenza e dopo la pessima sconfitta di Cassino.

Mister Parlato per la prima volta riesce a schierare dal primo minuto Turchetta e Bollino nel tridente, insieme a Favetta preferito a Ferrari. I sardi si oppongono con un 3-5-2 molto abbottonato. Accantonati i poco efficaci lanci lunghi che avevano caratterizzato le prime uscite di campionato, la Casertana cerca con più insistenza giocate palla a terra e combinazioni sulle fasce che possano premiare la qualità dei singoli. Qualche buona giocata si intravede, la prima già al 10’ quando Turchetta si libera al cross dopo una bella combinazione con il terzino Sena e serve Bollino che sul secondo palo, da buona posizione, conclude di prima ma alto. Di tanto in tanto però riaffiorano quelle imprecisioni che tanto sono costate in passato e tre minuti dopo Rainone sbaglia un disimpegno sanguinoso che manda al tiro Nurchi: fuori. Ancora al 26’ è pericoloso l'Ogliastra con Loi che sorprende la difesa avversaria alle spalle e conclude in diagonale: bravo Romano.

Pochi istanti e la Casertana passa: a dormire stavolta sono i sardi, Turchetta si invola sulla sinistra e serve un pallone delizioso a Favetta che da posizione defilata insacca. Uno a zero al 28’ e padroni di casa che chiudono la prima frazione di gioco in controllo costruendo altre due occasioni con Turchetta (punizione) e Bollino. 

In avvio di ripresa i falchetti sembrano dover andare sul velluto Turchetta prima e Paglino dopo sfondano sulle fasce ma i rispettivi cross non arrivano. Poi l'Ogliastra cambia e passa al 4-4-2 con l'ingresso del giovane Cossu. La gara cambia perchè Nurchi, il più pericoloso dei suoi, prima si ibera al tiro con una giocata individuale e costringe Romano alla risposta acrobatica (12’) poi da buona posizione spedisce sull'esterno della rete.

La Casertana fatica a costruire gioco, ci prova con Bollino e Turchetta (conclusioni centrali) e manca spesso il passaggio o l'aggancio decisivo. Parlato manda in campo Onazi e Ferrari, il centravanti riceve un paio di buoni palloni ma non trova l'aggancio decisivo. L'Ogliastra dal canto suo non riesce ad imbastire un assalto finale. La Casertana vince 1-0 e guarda al futuro con maggior fiducia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA