Il Napoli turco è promosso: battuto l'Antalyaspor 3-2, show di Raspadori

Kim assente per il Mondiale, Rrahmani out e anche Juan Jesus non al meglio

Raspadori dopo uno dei gol in Turchia
Raspadori dopo uno dei gol in Turchia
di di Gennaro Arpaia
Mercoledì 7 Dicembre 2022, 18:18 - Ultimo agg. 20:44
5 Minuti di Lettura

Il Napoli di Luciano Spalletti torna in campo. A quasi un mese dall'ultima volta, gli azzurri si ritrovano in casa dell'Antalyaspor, in Turchia, per la prima amichevole del ritiro a Antalya, cominciato lo scorso 1 dicembre. 

Spalletti si ritrova senza centrali: Kim assente per il Mondiale, Rrahmani out e anche Juan Jesus non al meglio, al centro ci va Di Lorenzo. In avanti formula con Osimhen, Politano, il ritorno di Kvaratskhelia e anche Raspadori, ma da mezz'ala.

Queste la formazion del Napoli: Meret, Di Lorenzo, Ostigard, Zanoli, Mario Rui, Elmas, Lobotka, Politano, Raspadori, Kvaratskhelia, Osimhen

9' Splendida combinazione sulla sinistra per il Napoli che manda Raspadori in area di rigore. L'esterno azzurro non fallisce davanti a Uysal e sigla il vantaggio azzurro.

15' Raddoppio Napoli con Politano! Raspadori stavolta veste i panni di assistman e serve il compagno che converge sul sinistro e batte il portiere avversario siglando il 2-0.

31' Palo di Raspadori! Grande stop al limite dell'area per l'azzurro che prende la mira e piazza il sinistro, ma la palla si infrange sul palo e beffa la squadra di Spalletti che continua a attaccare nonostante il vantaggio.

35' Politano spaventa il Napoli. L'azzurro, dopo uno scatto, si accascia da solo al suolo e necessita dell'intervento dei soccorritori prima di rientrare in campo.

Si chiude la prima frazione, comandata dal Napoli di Spalletti. Gli azzurri vincono 2-0 grazie alle reti in apertura di Raspadori e Politano, ma hanno sfiorato il tris a più riprese tra pali e occasioni sciupate. La forma fisica non è ancora al top, ma la sgambata contro i turchi sembra poter aiutare. I padroni di casa dell'Antalyaspor si affacciano dalle parti di Meret solo un paio di volte ma la precisione non sembra essere la miglior qualità della squadra di Sahin.

55' L'Antalyaspor accorcia le distanze in apertura di secondo tempo. I turchi trovano il gol dopo una bella azione con il destro precido di Mehmedi che batte Meret.

61' Il Napoli allontana subito l'Antalyaspor. Dopo il gol turco arriva anche il tris azzurro con Raspadori: assist di Ndombelé al limite dell'area per l'azzurro che è libero di calciare indisturbato e piazzare il destro. 3-1 azzurro in Turchia!

68'  Gol annullato all'Antalyaspor. Napoli ancora in ritarlo al limite dell'area di rigore e turchi pericolosi, in gol con Vural che aveva spiazzato mezza difesa azzurra ma era anche partito in offside. Precisa la chiamata arbitrale.

76' Le sostituzioni, fuori: Mario Rui, Lobotka, Elmas, Politano, Kvaratskhelia, Osimhen, Di Lorenzo, Meret, Raspadori. Dentro: Hysaj, Demme, Gaetano, Ndombele, Simeone, Zerbin, Zedadka, Marfella, Spavone.

82' Ostigard e Zanoli fuori Barba e Marchisano dentro

86' Ancora gol dell'Antalyaspor: è Ozmert a siglare il secondo gol di serata per i turchi che riavvicinano il Napoli. Disattenzione difensiva per gli azzurri ma gran bel gol per i padroni di casa.

Doveva essere una sgambata e utile e in fondo così è stato. Ma ha regalato anche una vittoria e vincere non fa mai male, soprattutto quando non vedi il campo da un mese. Il Napoli turco è promosso alla prima uscita, anche visto il livello dell’avversario e la gamba non ancora al meglio, con una squadra rivoluzionata da Spalletti nell’arco dei 90 minuti. La scena è tutta di Giacomo Raspadori: parte “fuori” ruolo sostituendo Zielinski e sigla una doppietta tra primo tempo e ripresa che apre e chiude il match di Antalya.

L’Antalyaspor fa poco per fermare gli azzurri che si presentano in campo al meglio: Osimhen, Politano, il rientro di Kvaratskhelia, Spalletti mette in campo l’artiglieria pesante. E in un quarto d’ora c’è il doppio vantaggio: prima Raspadori buca la difesa di casa, poi Politano carica il sinistro e fa male a Uysal, portiere avversario distratto forse dalla maglia natalizia che gli azzurri hanno mostrato in campo per la prima volta, anche se in amichevole.

La ripresa rischia di infiammarsi: l’Antalyaspor non getta la spugna e colpisce al 55’ con il gol di Mehmedi che rischia di mandare in tilt gli azzurri, nel frattempo rivoluzionati: Spalletti cambia sette uomini all’intervallo e poi richiama fuori anche Meret e Raspadori con Ostigard e Zanoli cambiando l’intera squadra. Non prima della doppietta del numero 81, però: dopo la rete turca, Raspa entra tutto solo in area di rigore e piazza il destro in rete per il tris. Solo il finale si anima: la rete di Ozmert al 86’ e i 4’ di recupero concessi sembrano rianimare il Corendon Park, che deve arrendersi solo al fischio finale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA