Ricostituito il volto del faraone egiziano Ramses II: ebbe 103 figli, 200 fidanzate e 11 mogli

Ricostituito il volto del faraone egiziano Ramses II che ebbe 103 figli, 200 fidanzate e 11 mogli 3300 anni fa
Ricostituito il volto del faraone egiziano Ramses II che ebbe 103 figli, 200 fidanzate e 11 mogli 3300 anni fa
di Marta Ferraro
Domenica 25 Settembre 2022, 15:52
3 Minuti di Lettura

Copy Code

Grazie a tecnologie avanzate, un  team di scienziati è riuscito a ricostruire la fisionomia del leggendario faraone egiziano Ramses II, che ebbe 103 figli, 200 fidanzate e undici mogli, 3300 anni dopo la sua morte.
Nell'ambito del bicentenario della decifrazione dei geroglifici da parte di Champollion, il programma Des Racines et des Ailes svelerà il volto del faraone a 45 e a 91 anni. Le prime immagini inedite sono state pubbicate da France Info.
Guidato da Caroline Wilkinson, antropologa forense presso la Liverpool John Moores University in Inghilterra, e Sahar Saleem, paleoradiologa presso l'Università del Cairo a Giza, in Egitto, il team di esperti ha lavorato sulla mummia conservata nel Museo delle Civiltà del Cairo. Grazie a tecnologie avanzate, gli esperti sono stati in grado di «decifrare il teschio di Ramses II», hanno precisato in un documentario, trasmesso da France Info.

«Quando osserviamo un teschio per la prima volta, inizialmente cerchiamo i tratti caratteristici più visibili», ha osservato Caroline Wilkinson, aggiungendo che «ad esempio, in Ramses II, c'è un osso nasale molto largo», ha aggiunto. Attraverso un lavoro scrupoloso, Caroline Wilkinson e il suo team sono stati in grado di individuare la posizione dei muscoli facciali del Faraone. «Più forte è un muscolo, più le inserzioni lasciano segni visibili sulla superficie del cranio», ha spiegato la scienziata. Secondo France Info, l'antropologa forense ha utilizzato un software utilizzato nelle indagini penali per dare un volto a Ramses II. Le informazioni offerte dal lavoro della radiologa Sahar Saleem hanno permesso di determinare anche il colore della pelle.

© RIPRODUZIONE RISERVATA