Sanremo 2019, Anastasio incanta ma è polemica. Gue Pequeno contro Lauro?

ARTICOLI CORRELATI
di Veronica Cursi

0
  • 257
E' il trionfo della musica. Claudio Baglioni lo aveva annunciato «sarà una serata straordinaria» e ce l'ha ampiamente ricordato in questa quarta serata del Festival di Sanremo :«Su questo palco oggi ci sono 56 artisti». E ci sono soprattutto artisti di ogni genere: attori, ballerini, cantanti, musicisti che suonano pop, traop, reggae, soul, rock, classico. La serata dei duetti piace. Ma non troppo.
Gli ascolti Sono stati 9 milioni 552 mila, pari al 46.1% di share, i telespettatori che hanno seguito la quarta serata. L'anno scorso la serata duetti aveva raccolto un ascolto boom con 10 milioni 108 mila telespettatori e il 51.1% di share.

E adesso è tutto pronto per la serata finale con Ramazzotti ed Elisa super ospiti


Sanremo 2019, le pagelle look: Virginia finalmente è sì. Tatangelo-Syria sorpresa della serata

Ieri sera nel  tripudio di "collaborazioni musicali" è sparito lo show - ridotto ai minimi storici - ma anche i conduttori Bisio- Raffaele. Senza spazio non riescono a emergere (non che nelle serate precedenti abbiano fatto molto meglio a dire il vero). Virginia con un sketch di chitarre con Baglioni non entusiasma.
 
 
 


Bisio è protagonista di uno dei momenti più belli: quando sul palco dell'Ariston sale Anastasio, Il vincitore dell'ultima edizione di X-Factor arriva a sorpresa per completare un monologo di Bisio sulla difficoltà di essere padre, tratto da "Gli sdraiati" di Michele Serra. Anastasio risponde con il testo inedito, "Correre". E non si smentisce. Non concorre ma l'inedito è da gara. Ovviamente - com'era successo nella terza serata per Alessandro Amoroso - anche la presenza di Anastasio divide il web. Anche lui partecipa a Sanremo come ospite senza mai essere stato in gara: «Si celebrano i 3 mesi della carriera di Anastasio», scherza qualcuno. Ma basta leggere il testo che questo giovane talento ha scritto per mettere a tacere qualsiasi polemica.
  Superospite Luciano Ligabue, il re del rock, che però quella gag con Bisio - Luciano con scettro e mantello e Claudio con chitarrona gigante - poteva evitarsela. Apprezziamo lo sforzo, ma no. Lo preferiamo sexy e maledetto a forzatamente simpatico. Quando canta però gli si perdona tutto. Soprattuto perché si cimenta in un non facile duetto con Baglioni per ricordare Guccini.
 
 


Intanto sul web circola un mistero. Gue Pequeno chiamato per cantare con Mahmood in uno dei suoi versi rappati avrebbe citato Achille Lauro con la frase: «Adesso piango sulla Rolls Royce». Rivalità tra rapper? Ma il cantante smentisce sul suo profilo Instagram: «Massimo rispetto ad Achille Lauro».

Sanremo 2019, band romana accusa Achille Lauro: «Rolls Royce plagio di una nostra canzone»
Doveroso l'omaggio alle vittime di Genova. Qualcuno ieri mattina in conferenza stamapa aveva incalzato Baglioni, e lui prontamente ha eseguito: Nel giorno in cui è iniziato lo smantellamento del ponte Morandi, Claudio rende omaggio alla Liguria e a Genova sul palco dell'Ariston. «La Liguria, se la guardate sulla carta geografica, ha una forma. È lunga, sottile, ricurva. È la forma di un ponte. Il 14 agosto, alle 11.36 del mattino, la Liguria si è spezzata. Da oggi, quella ferita comincia a rimarginarsi».

 
Sabato 9 Febbraio 2019, 09:05 - Ultimo aggiornamento: 09-02-2019 14:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP