Prometteva posti di lavoro fasulli
in cambio di soldi, arrestato operaio

Mercoledì 13 Gennaio 2021 di Angela Nicoletti

Prometteva posti di lavoro in cambio di cospicue somme di danaro. Un operaio di 45 anni, dipendente di un'azienda metalmeccanica di Cassino, ha raggirato tra le province di Frosinone, Avellino, Caserta e Isernia almeno una quindicina di giovani, approfittando del loro stato di necessità essendo tutti alla disperata ricerca di un lavoro che garantiva in qualche azienda del sud Lazio. Le richieste di danaro oscillavano tra i 5mila ed i 40mila euro.

Le indagini, coordinate dalla Procura di Cassino, sono state portate avanti dagli investigatori della Squadra Mobile di Frosinone che hanno incastrato il truffatore dopo che lo stesso, credendo di farla franca, aveva sporto denuncia per estorsione nei confronti di una delle vittime che, dopo aver compreso il raggiro, lo aveva aggredito e chiesto indietro la somma di 44mila euro. L'arrestato ha ottenuto il beneficio dei domiciliari ma le indagini disposto dal magistrato Roberto Bulgarini Nomi proseguono per capire se l'uomo abbia agito da solo o in collaborazione con qualche complice.

Ultimo aggiornamento: 16:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA