Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Sì del Consiglio di Stato, a Guida il seggio in Provincia

Sabato 21 Maggio 2022
Sì del Consiglio di Stato, a Guida il seggio in Provincia

Il Consiglio di Stato messo la parola fine riguardo il seggio conteso in Consiglio provinciale tra i moderati e il Pd. A sedere nel parlamentino sarà il sindaco di Cesa, Enzo Guida. Il secondo grado di giudizio ha respinto il ricorso presentato dalla consigliera di Caserta, Liliana Trovato, uniformandosi alla sentenza emessa dal Tar Campania a cui si era rivolto il democratico Guida. «Anche il Consiglio di Stato ha affermato Guida -mi ha dato ragione, rigettando l'appello promosso contro la sentenza del Tar che decretava la mia elezione al consiglio provinciale, ora potrò essere proclamato, con 5 mesi di ritardo. Spero che presto sia data attuazione alla sentenza e possa sedere tra i banchi del Pd in Consiglio». La vicenda del seggio conteso risale a dicembre scorso, quando si sono svolte le elezioni provinciali, in un primo momento tra gli eletti comparve il nome di Guida ma poi a seguito del ricalcolo dei voti grazie all'attribuzione di un voto controverso di fascia E a Trovato quest'ultima riuscì a essere eletta. Dopo una breve valutazione Guida decise di presentare ricorso e il Tar si è pronunciato qualche mese fa accogliendo la sua tesi.
l-pel.

Ultimo aggiornamento: 09:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA