«Viale Kennedy, la fermata dell'autobus-giungla e la pista ciclabile-foresta» | Foto

Martedì 9 Giugno 2015
Gentile redazione, a Napoli amiamo il verde e l’ennesima conferma giunge da viale Kennedy, la strada attraversata negli anni ’60 dal famoso presidente degli Stati Uniti d’America. Nessun giardiniere comunale osa toccare le piante cresciute lungo il marciapiede ed il rispetto semidivino verso la natura impedisce qualsiasi opera di manutenzione ordinaria. L’avanzamento incontrollato dei mega-cespugli invade anche la prima pista ciclabile inaugurata in città offrendo ai coraggiosi ciclisti un’esperienza unica: pedalare a viale Kennedy e sognare di attraversare la savana africana.



Per non creare malcontento tra sportivi e semplici cittadini, il Comune garantisce la medesima diffusione del verde anche per chi attende l’autobus. L’esperimento tutela piante e insetti e prevede la creazione di un ecosistema urbano nel quale convivono, in una simbiosi perfetta e cementata nel tempo, l’assenza di manutenzione, la mancanza di controlli, il menefreghismo delle Istituzioni e l’assuefazione dei cittadini.



Il sottoscritto si impegna a difendere li verde: eventuali potature saranno denunciate senza esitazione. Ho pubblicato la galleria fotografica testimonianza dell'amore per il verde su http://goo.gl/8IMVGz.



Mario Monfrecola Ultimo aggiornamento: 12:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA