Servizio civile universale: come fare domanda e l'assegno mensile per i volontari che partecipano, ecco come funziona

Per aderire c'è tempo fino alle ore 14 di venerdì 10 febbraio 2023

Servizio civile universale: come fare domanda e l'assegno mensile per i volontari che partecipano, ecco come funziona
Servizio civile universale: come fare domanda e l'assegno mensile per i volontari che partecipano, ecco come funziona
Martedì 24 Gennaio 2023, 15:37 - Ultimo agg. 25 Gennaio, 15:14
3 Minuti di Lettura

Servizio civile universale, è stato pubblicato il bando con 71.550 posti per operatori volontari. Si può fare in Italia e all’estero. Per mandare la domanda c'è tempo fino alle ore 14 di venerdì 10 febbraio 2023. 

Quanti posti? Ci sono 70.358 posti per 2.989 progetti in Italia. E poi ci sono 1.192 posti per l’estero

Quanto dura? I progetti hanno una durata tra 8 e 12 mesi, con un orario di servizio pari a 25 ore settimanali oppure con un monte ore annuo che varia, tra le 1.145 ore per i progetti di 12 mesi e le 765 ore per i progetti di 8 mesi, articolato su cinque o sei giorni a settimana.

Quanto si guadagna? L’importo dell’assegno mensile per lo svolgimento del servizio in € 444,30 ma potrebbe essere più alto sulla base della variazione, accertata dall’ISTAT.

Liste di leva, perché l'obbligo di iscrizione se il servizio militare è cancellato? Ecco cosa sta accadendo nei Comuni

Cosa si fa? Ci sono diverse aree di intervento: dall'assistenza ai disabili a ai migranti. C'è l'area della Protezione civile tra cui la gestione delle emergenze e anche il superamento delle emergenze. Ci sono progetti per combattere l'inquinamento o la cura e la valorizzazione del patrimonio bibliotecario e dei beni storici, artistici e culturali. Ci sono attività connesse con l'educazione e l'animazione di grandi e piccoli. Ci sono progetti specifici sull'agricoltura. Si può puntare anche alla cooperazione internazionale  con progetti mirati all’estero. 

Come ci si candida? Si deve inoltrare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma Domanda on line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone qui. Si accede con SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale). Gli astranieri che non hanno lo SPID potranno accedere ai servizi della piattaforma DOL attraverso apposite credenziali da richiedere al Dipartimento, secondo la procedura disponibile sulla home page della piattaforma stessa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA