Frosinone, la Provincia assorbe i dipendenti della Riserva di Canterno

Giovedì 3 Settembre 2020


La Provincia di Frosinone ha stabilizzato il personale dell’azienda speciale Riserva del lago di Canterno, in liquidazione.
Ad annunciarlo è stato, ieri, l’ente di piazza Gramsci, nel capoluogo.
Hanno preso servizio dal primo settembre, infatti, presso l’amministrazione provinciale i cantieristi dell’azienda. «Dopo l’annessione della riserva naturale al Parco regionale dei Monti Ausoni e Lago di Fondi da parte della Regione, la Provincia si è fatta carico di riassorbire i dipendenti. Ha provveduto a stabilizzare le unità impiegate nella Riserva, che ora saranno assegnate una al corpo della polizia provinciale e l’altra al settore dell’edilizia scolastica», si legge in una nota.
Il presidente della Provincia, Antonio Pompeo, insieme al direttore generale dell’ente, Michela Micheli, e alla dirigente del settore personale, Tiziana Arena, ha incontrato ieri mattina i lavoratori «per dare loro il benvenuto all’interno dell’organico provinciale».
«TUTELARE IL LAVORO»
«Nell’ottica del lavoro di razionalizzazione e sburocratizzazione della macchina amministrativa provinciale – ha spiegato Pompeo – non possiamo assolutamente perdere di vista l’importanza di tutelare il lavoro e i livelli occupazionali, soprattutto in un momento estremamente delicato del nostro territorio e, più in generale, dell’intero Paese. Quello di rendere il nostro ente più operativo e massimamente efficiente nel rispondere alle esigenze del territorio è uno degli obiettivi primari di questa gestione: coniugarlo con la stabilizzazione di unità lavorative salvaguardando posti di lavoro, poi, è senza dubbio un duplice risultato positivo. Ai dipendenti auguro un buon proseguimento di lavoro», ha concluso il presidente di palazzo Iacobucci.

© RIPRODUZIONE RISERVATA