Da tutto il mondo e di tutte le età
per i test dell'iOs Academy

Lunedì 3 Luglio 2017 di Rossella Grasso

Partono a Napoli i test di ammissione ai nuovi corsi della iOs Developer Accademy che partiranno a ottobre a San Giovanni a Teduccio. In tre giorni nella sede di Scienze Biotecnologiche dell’Università Federico II si metteranno alla prova circa 2.000 aspiranti sviluppatori Apple a fronte dei quasi 5.000 che si sono iscritti. Dopo il tour europeo di selezioni a Milano, Parigi, Monaco, Madrid e Londra i test continuano a Napoli. Ma a partecipare non sono solo i napoletani e i campani. Nell’ateneo sono arrivate persone da tutta Italia e anche da tutto il mondo, compresi brasiliani, americani e peruviani. «A New York non abbiamo Academy come questa - dice un ragazzo ancora con lo zaiono del suo lungo viaggio dalla Grande Mela a Napoli - al College c'è qualche corso simile ma nulla è come questo». Stessa cosa per Sammi che è arrivata stamattina alle 5 da Londra solo per tentare il test di ingresso all'ambita Academy di San Giovanni. Seduto ad attendere che il test inizi c'è un ragazzo peruviano. È a Napoli per l'International Summer School on Natural Products. «Quando ho saputo che nello stesso periodo c'erano i test di ammissione per la Apple mi sono detto che era l'occasione giusta per me, ed eccomi qua», dice. Dall'altra parte del mondo vengono anche il gruppo di ragazzi brasiliani. Sono numerosi perchè in Brasile c'è un'altra iOs Developer Academy ma entrarvi è difficilissimo. Conoscono le attività che si fanno e ne sono affascinati. Molti di loro già vivono in Europa per dottorati o lavoro e hanno colto al volo l'occasione. C'è anche un nigeriano che dice «Ho letto sul giornale di questa Academy. Adesso vivo in Estonia e mi piacerebbe imparare a dientare un buon sviluppatore dai migliori. Ed è qui che posso farlo».
 


L'Academy è aperta a persone da tutto il mondo e di tutte le età. Il più piccolo che si è iscritto alle selezioni ha 18 anni e mercoledì farà l'orale della maturità. «Ho sempre desiderato sviluppare prodotti Apple. Oggi mi sono preso una pausa dallo studio per la maturità e sono venuto a provare il test». È del '68 una delle partecipanti più anziane che ha colto l'occasione offerta da Apple per migliorare le sue competenze. «Mi sono laureata in informatica giovanissima - racconta - Appena laureata ho subito iniziato a lavorare all'Olivetti. Poi sono passata da azienda in azienda fino all'ultima che è scappata a Dubai e ha messo tutti i dipendenti in mobilità. Lo sono anche io, per questo ho deciso di venire a fare il test».  
 
Tra tutti solo 378 ragazzi saranno ammessi a Orrobre. «Quest'anno l’Academy raddoppia i suoi numeri - spiega Simon Pietro Romano, docente di Sistemi di elaborazione delle informazioni Federico II - Si allarga di un altro piano, circa il doppio dello spazio che avevamo a diaposizione quest’anno, e in più saranno costruiti ambienti collaborativi ben strutturati. Inoltre ci saranno ben tre classi: una classe master che frequenterà full time, 8 ore al giorno, e due classi standard, caratterizzate meglio secondo il tipo di specializzazione, una rivolta alla programmazione e l'altra legata maggiormente a tutti gli aspetti creativi, che si alterneranno mattina e pomeriggio».  

Ultimo aggiornamento: 14:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA