Carabiniere uccide le figlie, il legale della moglie a "Chi l'ha Visto?": "Ecco perché non lo ha denunciato"

Mercoledì 28 Febbraio 2018 di Silvia Natella
Carabiniere uccide le figlie, il legale della moglie a
Antonietta Gargiulo giace moribonda al San Camillo di Roma dopo che l'ex, il carabiniere Luigi Capasso, le ha sparato presso la sua abitazione. Dopo è salito in quella che era stata casa sua per assassinare le figlie mentre dormivano. Infine, dopo fallimentari trattative con le forze dell'ordine, si è suicidato. A "Chi l'ha Visto?" il legale della donna racconta che lei aveva evitato di sporgere denuncia perché pensava di riuscire a gestire la situazione. 

LEGGI ANCHE -----> Carabiniere spara alla moglie e uccide le figlie di 8 e 13 anni: lei è in fin di vita, lui si è suicidato​

LEGGI ANCHE -----> Luigi Capasso, chi era il carabiniere che ha ucciso le figlie e si è tolto la vita. Gli insulti su Facebook: "Bastardo assassino"

LEGGI ANCHE ----->  "Le bambine erano terrorizzate dal papà"

"Aveva presentato solo un esposto e non una denuncia, non voleva rovinarlo perché era un carabiniere", spiega l'avvocato in diretta. "Il pensiero è adesso per chi rimane, ad Antonietta e alla sua famiglia. Anche i superiori avevano cercato di far ragionare Capasso, ma senza risultato". 



"Avrebbero dovuto togliergli l'arma", dichiara Federica Sciarelli. L'uomo, infatti, ha sparato con la pistola d'ordinanza e poi si è barricato in casa. Le figlie Alessia, 13 anni e Martina, 8 anni non ci sono più. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA