Manca la bombola d'ossigeno per il nonno, ci pensa il sindaco di Bacoli

Domenica 15 Novembre 2020 di Gaetano Scotto di Rinaldi
Manca la bombola d'ossigeno per il nonno, ci pensa il sindaco di Bacoli

Le bombole di ossigeno sono divenute oggetto difficile da reperire in Campania, e soprattutto nella zona flegrea, dove nelle ultime settimane sono stati numerosi gli appelli dei sindaci e delle stesse farmacie del territorio a restituire quelle vuote o inutilizzate. Nella giornata di ieri l'azienda che si occupa della fornitura d'ossigeno per un anziano, ha avvertito la famiglia in questione di aver concluso ogni tipo di rifornimento.

In una situazione quindi di totale emergenza, con l'uomo di avanzata età che ha quotidianamente bisogno dell'erogazione di ossigeno, è partita la ricerca di una bombola. Come racconta la nipote dell'uomo: «Dopo numerose chiamate in più farmacie della zona, e in seguito alla risposta di mancata disponibilità dell'ausilio in questione, ecco che abbiamo provato a contattare sia il sindaco di Pozzuoli che di Bacoli». Quest'ultimo ha risposto al nostro appello e, continuando nel racconto, afferma: «Come un angelo ci ha procurato la bombola d'ossigeno e ci ha rassicurato almeno per questa notte, con la speranza che domani non sarà lo stesso! Grazie infinite, mi avete dato la speranza che c’è qualcuno ancora che ci aiuti e ci ascolti». 

Video

Lo stesso primo cittadino Della Ragione, nel commentare l'episodio ha dichiarato: «Essere riusciti ad aiutare un cittadino è motivo di grande orgoglio. Il nostro compito come istituzioni è servire la città ed il territorio. Voglio ringraziare tutti coloro che hanno dato una mano affinché si potesse salvare una vita umana in tempi brevissimi: il comandante dei carabinieri della stazione di Bacoli Ragosta, la farmacia Comunale, la farmacia Peccerella e l'assessore Scotto di Vetta. Grazie all'aiuto di tutti siamo riusciti a reperire la bombola d'ossigeno, è un periodo complicato e possiamo uscirne solo se siamo uniti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA