Vento forte, il traghetto resta a Capri:
cento passeggeri bloccati, protesta sul molo

Sabato 16 Novembre 2019 di Anna Maria Boniello

Il fortissimo vento di scirocco, che oggi pomeriggio, intorno alle 16, ha investito Capri con raffiche di vento che hanno raggiunto una velocità compresa tra i 30 e i 40 nodi, con onde alte circa 6 metri e con mare forza 5, ha impedito la partenza della nave lenta Caremar da Capri delle ore 17.40. Una tempesta improvvisa, che ha bloccato sull’isola circa cento persone, tra cui un gruppo di 25 turisti giornalieri di nazionalità spagnola con guida e la squadra di calcio di prima categoria dell’Arzanese, che era arrivata in mattinata per la partita contro il Real Anacapri. Vista quindi l’impossibilità di partire e la necessità di pernottare forzatamente sull’isola, i passeggeri hanno dato vita ad una protesta verbale con i componenti dell’equipaggio, che hanno cercato di spiegare il rischio di una navigazione nel golfo con tali pessime condizioni meteo-marine, che andavano sempre più peggiorando. 

LEGGI ANCHE Maltempo a Capri, stop agli aliscafi ​e corse a singhiozzo per i traghetti
 

 

A riportare al calma sono stati poi il Presidente della scuola calcio di Anacapri, Adalberto Cuomo unitamente con lo staff dirigenziale del Real Anacapri, che hanno provveduto ad occuparsi della sistemazione notturna del gruppo di giovani calciatori. A dare manforte al gruppo di vacanzieri spagnoli e a calmare gli animi è stato poi anche il Presidente della Cooperativa dei Motoscafisti della Grotta Azzurra, Giuseppe Maggipinto, insieme ad altri componenti del gruppo, che hanno trovato per lroo una sistemazione nell’hotel La Canasta, che affaccia sul trecentesco monumento della Certosa di San Giacomo. Il meteo intanto prevede un peggioramento per tutto il weekend, sino ai primi giorni della prossima settimana.


LEGGI ANCHE Tempesta di pioggia e vento flagella Capri: cede cornicione del campanile in Piazzetta
 

 

Ultimo aggiornamento: 17 Novembre, 08:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA