Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Mergellina, controlli della polizia su ormeggi abusivi: tre denunce

Martedì 28 Giugno 2022
Mergellina, controlli della polizia su ormeggi abusivi: tre denunce

Stamattina gli agenti del commissariato San Ferdinando e personale della Capitaneria di Porto - Guardia Costiera di Napoli, con il supporto del nucleo sommozzatori della Polizia di Stato, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio e della verifica sulla regolarità degli ormeggi, finalizzato al contrasto dei fenomeni di abusivismo sul demanio marittimo nello specchio d’acqua antistante la zona di Mergellina e rotonda Nazario Sauro.

Nel corso dell’attività, da una ricognizione effettuata dal nucleo sommozzatori, è stato accertato che era stato allestito un sistema di ormeggio completamente abusivo, costituito da longheroni di cima di grosso calibro ancorati a due scogliere, a cui erano legati ben 25 natanti i quali sono stati rimossi dai proprietari mentre le cime sono state smaltite da personale della Asia del Comune di Napoli. Gli operatori hanno altresì sgomberato ombrelloni, sedie e tavolini da una banchina posizionata sull’area demaniale nei pressi dello specchio d’acqua della rotonda Nazario Sauro.

Video

Tre napoletani con precedenti di polizia sono stati denunciati, secondo quanto previsto dal codice della navigazione, per occupazione abusiva di spazio demaniale poiché avevano occupato un'area di 200 mq. Infine, gli operatori, sempre alla rotonda Nazario Sauro, hanno contestato ai gestori di due chioschi due violazioni del codice della strada per occupazione abusiva del suolo stradale in quanto, con tavolini sedie e frigoriferi, avevano occupato un’area per un totale di 56 mq sprovvisti di qualsivoglia autorizzazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA