Napoli, guaina sradicata dal vento finisce sulle tombe: pericolo al cimitero di Ponticelli

Giovedì 8 Ottobre 2020 di Alessandro Bottone

Non c'è pace nel cimitero di Ponticelli, quartiere della zona orientale di Napoli. Il maltempo degli ultimi giorni ha nettamente peggiorato le condizioni della struttura comunale in via Argine per la quale da tempo restano necessari importanti interventi di manutenzione.

Le forti raffiche di vento di qualche giorno fa hanno sollevato la guaina delle coperture a sbalzo che è caduta sulle tombe del giardinetto nell'area di più recente costruzione del camposanto di Napoli Est. Molte sono quelle andate distrutte sotto il peso del materiale impermeabilizzante e ad oggi restano ancora "sommerse". Gli spazi sono stati interdetti al passaggio dei visitatori. Altra guaina è venuta giù da una piccola cappella privata in un altro giardinetto. Altra ancora resta abbandonata a ridosso dei loculi da diversi mesi.

 

A questi pesanti danni se ne aggiungono altri. Sono diversi gli alberi danneggiati da pioggia e vento, come quello alle spalle della chiesa interna al cimitero, chiusa da anni per mancata manutenzione. Nonostante denunce e segnalazioni da parte dei cittadini non è stata ripristinata la condizione di pesante degrado degli spazi che ospitano le fosse, molte delle quali non messe in sicurezza dopo l'esumazione dei defunti. Erbacce, spezzoni di marmi, rifiuti: è davvero pericoloso accedere ai giardinetti a ridosso del corridoio centrale.

A pochi giorni dalla commemorazione dei defunti, con migliaia di persone che accedono al camposanto per un saluto ai propri cari, è indispensabile intervenire per eliminare degrado e pericoli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA