Natale a Napoli Est, nella discarica abusiva
finiscono anche le vecchie luminarie

Sabato 16 Novembre 2019 di Alessandro Bottone

Degrado e inciviltà alle stelle per lo scorretto smaltimento dei rifiuti in città. A soffrire, in particolar modo, sono le zone periferiche e, ancor di più, quelle al confine con gli altri comuni. Una situazione di vera e propria emergenza riguarda diverse strade di Ponticelli, nella periferia orientale di Napoli.

In via Arturo Toscanini - nel cosiddetto «rione Conocal» - diversi giorni fa qualcuno ha depositato, a ridosso dei cassonetti, anche alcuni pezzi di luminarie, quelle solitamente installate tra le strade cittadine in occasione delle feste natalizie o di sagre e cerimonie. Riquadri di alluminio con tanto di lampadine colorate restano accanto a tanti altri rifiuti e ingombranti: scatole, pezzi di mobili, materassi, un ramo di un albero e bidoni pieni di inerti restano a terra.
 

 

Una situazione che si ripete costantemente in zona, come spiega Simone Natullo, consigliere della VI municipalità (M5S) che ha prontamente segnalato lo sversamento all'Asìa Napoli. Al momento, nonostante il sollecito, gli operatori non sono ancora intervenuti perché per rimuovere tutto il materiale è necessario l'utilizzo di una ruspa e, soprattutto, occorre lo spazio nei siti per stoccarlo. Il consigliere sottolinea che il fenomeno di sversamento illecito di rifiuti è costante, specie di notte. Natullo evidenzia anche la mancanza ordinaria di controlli: da sottolineare la difficoltà della polizia municipale di controllare un territorio molto vasto con risorse umane ridotte all'osso.

Non va meglio a Barra. In via Sesto Fiorentino sono stati abbandonati diversi pezzi di automobile e già in precedenza erano stati scaricati rottami di veicoli: è il segno che il posto è preso di mira da qualche operaio per liberarsi del materiale saltando i dovuti passaggi per il corretto smaltimento. Altre zone particolarmente critiche sono via Rossi Doria, via Piscettaro e via Curzio Malaparte a Ponticelli e via Mastellone a Barra.

Mancata raccolta differenziata e sversamento illecito di rifiuti che necessitano di trattamenti diversi sono le due piaghe che creano situazioni igienico-sanitarie difficili da contenere. Non è solo, dunque, un problema di decoro urbano ma anche un rischio per la salute: spesso i contenitori e i cumuli sono stati interessati dalle fiamme in seguito a roghi d'origine dolosa.

Ultimo aggiornamento: 19:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA