Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

VINCENZO DE LUCA

De Luca all'ospedale Ascalesi, inauguarato il macchinario per la diagnosi precoce dei tumori alla pelle: è il primo in Italia

Mercoledì 20 Aprile 2022 di Alessandra Martino
De Luca all'ospedale Ascalesi, inauguarato il macchinario per la diagnosi precoce dei tumori alla pelle: è il primo in Italia

Nel cuore di Napoli a un passo dalla stazione e nell'ospedale più antico della città, questa mattina presso l'Ospedale Ascalesi, è stato inaugurato Vectra WB360. Si tratta di un dispositivo con tecnologia avanzata per la diagnosi precoci dei tumori della pelle. Ed è il primo sistema di screening simultaneo di tutte le neoformazioni o lesioni del corpo, basato sia sulla visione clinica che su quella dermatoscopica o in epiluminescenza.

Ovvero, una sorta di tac senza raggi X e con un sistema di telecamere, capace di individuare in pochissimi secondi, il tempo di quattro flash, tutti i nei a rischio melanoma. La diagnosi è pronta in dodici minuti,il tempo di scannerizzare le immagini. L'innovativo macchinario è stato inaugurato  dal presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. Il governatore ha fatto visita agli ambulatori oncologici del presidio ospedaliero di Forcella che da due anni è accorpato al Pascale.

Le malattie della pelle di tipo tumorale che comportano un rischio di morte come melanomi, sarcomi e carcinomi, sono in assoluto le più frequenti forme di cancro nell’uomo. Proprio per questo il Presidente della Regione Campania ha sollecitato allo screening e alla prevenzione: «È importantissimo che oggi la stampa sia presente per sollecitare e ricordare ai cittadini quanto sia importante la prevenzione e la tutela della salute».

«Per i tumori della pelle siamo un’eccellenza nazionale e mondiale. - dice il presidente De Luca - ll Pascale da questo punto di vista è il primo in Europa. Oggi si inaugura all'Ascalesi questa strumentazione, questa tecnologia che è assolutamente all'avanguardia. C'è la possibilità di utilizzare questa tecnologia per fare un’indagine su tutti i nei che abbiamo su tutto il corpo, in maniera non invasiva. Questo ci consentirà di fare degli screening oncologici in un numero davvero enorme. - ha aggiunto De Luca - Recuperando un ritardo che abbiamo avuto in questi due anni di pandemia». 

Video

«Stiamo ragionando nella riorganizzazione generale della rete ospedaliera su come garantire dei presidi anche nel centro della città di Napoli. - Spiega il Governatore-  Stiamo lavorando su altri grandi progetti: il nuovo Santobono, sta nascendo una Cittadella ospedaliera straordinaria di fronte all’Ospedale Del Mare ma dobbiamo evitare di privare di presidi ospedalieri in centro a Napoli. Oggi intanto inauguriamo questa attrezzatura che veramente unica in Italia». Vectra WB360 è il primo sistema del suo genere installato in una struttura ospedaliera in Italia, undicesimo in Europa, 36simo nel mondo. Ha una qualità di immagine nettamente superiore a quella offerta dagli altri videodermatoscopi e attualmente è la soluzione più avanzata per la prevenzione del melanoma.

Presenti anche managment del Pascale e l'oncologo Paolo Ascierto. «È uno strumento di straordinaria tecnologia. - dice Paolo Ascierto, direttore del Dipartimento Melanoma e Terapie Innovative del Pascale - Ci permetterà di aumentare l'accuratezza diagnostica aumentando il numero della diagnosi precoci e ottimizzando i tempi. Con questo sistema riusciremo a ridurre i tempi della diagnosi, ad aumentare il numero delle visite».Per poter effettuare questo tipo di screening sarà possibile prenotare con il Coop dell'Ospedale Pascale. «È davvero un orgoglio essere il primo ospedale italiano a dotarsi di questa apparecchiatura», conclude Ascierto.

Ultimo aggiornamento: 20:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA