Comicon 2022, la regina del fantasy Licia Troisi: «I miei personaggi sono cambiati con me»

Sabato 23 Aprile 2022 di Valentina Bonavolontà
Comicon 2022, la regina del fantasy Licia Troisi: «I miei personaggi sono cambiati con me»

Il fantasy in Italia ha solo un nome ed è quello di Licia Troisi, la regina italiana del fantasy, che torna ad incantare il pubblico con una nuova saga. Poe – La nocchiera del tempo è il primo libro del ciclo Le Guerre del Multiverso, presentato dall’autrice nella giornata di oggi al Comicon 2022. Dopo Le Cronache del Mondo Emerso, La Ragazza Drago, I Regni di Nashira e La Saga del Dominio, un nuovo mondo nasce dalla penna della Troisi. Anzi, infiniti mondi: questa volta, infatti, la protagonista Poe – la più punk fra le eroine immaginate da Licia finora – viaggia liberamente tra le dimensioni e i pianeti di un intero multiverso, facendo i conti con una Terra devastata da una catastrofe misteriosa. 

«Quest'ultimo lavoro nasce durante la pandemia da una sessione di giochi di ruolo che Lucca Comics games mi ha proposto per una sera a tema cyberpunk. Poe è un personaggio più adulto, più arrabbiato. I miei personaggi sono cambiati con me. È un libro in cui usa lo schwa e ci parla di genere, empowerment, femminismo».- spiega la regina del fantasy.  

 

Come in tutte saghe da lei ideate, anche nel nuovo romanzo emerge la grande passione di Licia Troisi per il cosmo e la volontà di esplorarlo in ogni sua forma. Laureata in astrofisica, con un dottorato di ricerca in astronomia, la scrittrice romana si occupa infatti anche di divulgazione scientifica: il suo ultimo libro, La sfrontata bellezza del cosmo, è stato vincitore del Premio Cosmos e finalista al Premio Asimov

Video

Un evento, questo a Comicon, reso ancora più speciale dalla presenza di un altro grande maestro del fantasy, Manlio Castagna, autore della saga bestseller di Petrademone.

Ai giovani lettori dico di lasciarsi trascinare dalle sensazioni, entrare in libreria e stupirsi, anche solo la copertina - spiega Licia Troisi - Mentre ai giovani scrittori dico di leggere tanto, tutti i generi e concentrarsi sul piacere e il bisogno di raccontare quella storia, lasciando perdere quelle voci che ti dicono che non sei bravo o originale abbastanza». 

Ultimo aggiornamento: 24 Aprile, 09:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA