Uno scatto storico della Pompei archeologica diventa social e spopola sul web

di Susy Malafronte

POMPEI - Uno scatto storico della Pompei archeologica diventa social e spopola sul web. È boom di like per la straordinaria immagine di Pompei dall'alto. Il rilievo topografico effettuato dal pallone nel 1910, esposto per la prima volta  al Museo MADRE  all'interno della mostra Pompei@Madre - è stato pubblicato sul profilo Facebook del Parco Archeologico di Pompei. L'immagine ha fatto innamorare i turisti del «social-tour» che, da ogni parte del mondo, «vivono» la magia della città sepolta attraverso i profili istituzionali di Facebook Twitter ed Instagram del Parco Archeologico. Lo scatto del 1910 sta riscuotendo un grande successo anche nella vetrina della mostra «Pompei@Madre. Materia Archeologica», evento culturale internazionale curato da Massimo Osanna, direttore generale del Parco Archeologico di Pompei, e Andrea Viliani, direttore generale del MADRE e che presenta un percorso espositivo particolare e affascinante. 

La mostra parte dal confronto fra le rispettive metodologie di ricerca, ambiti disciplinari, collezioni, e propone «un dialogo» fra più di 400 straordinari pezzi archeologici di provenienza pompeiana e 90 opere d’arte moderna e contemporanea. I materiali pompeiani sono pezzi straordinari ma poco conosciuti e raramente esposti, come il rilievo topografico di Pompei del secolo scorso. Una sorta di viaggio nel tempo e nello spazio attraverso le opere di scrittori - come Goethe e Stendhal - di artisti - come Warhol e Rauschenberg - e le ceramiche della Real Fabbrica di Capodimonte ai progetti di architetti come Le Corbusier, fino agli strumenti di lavoro e alle foto d’epoca che documentano le varie campagne di scavo. 
Giovedì 1 Febbraio 2018, 12:10 - Ultimo aggiornamento: 01-02-2018 12:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP