De Girolamo, l'invito di Salvini e Meloni:
«Nunzia, torna a fare politica con noi»

Venerdì 6 Dicembre 2019 di Valentino Di Giacomo

«Nunzia, ma nel caso te la sentiresti di tornare in politica? Forse si apre uno spazio». Le telefonate sarebbero arrivate sia da Matteo Salvini che da Giorgia Meloni, ma anche da qualche dirigente campano di Forza Italia. E Nunzia inequivocabilmente è De Girolamo, ex parlamentare di Forza Italia e già ministro dell'Agricoltura. Quella che viene ribattezzata, quasi in versione canora, la «pazza idea», è di convincere l'ormai showgirl e giornalista a candidarsi in Campania. Chiacchiere, al momento, visto che Stefano Caldoro è ormai il candidato in pectore come governatore e gode di stima e gradimento anche tra i leghisti e i militanti di Fratelli d'Italia. Eppure la «pazza idea» affascina e persuade.

LEGGI ANCHE I ricordi di Nunzia De Girolamo: «Ero la più alta di tutte»

I rapporti tra Forza Italia e Nunzia si erano interrotti in modo più che brusco ormai più di un anno fa quando l'ex deputata sannita fu inserita in terza posizione nel listino per le elezioni politiche. Ne nacque un tira e molla da thriller: nella notte prima della presentazione delle liste De Girolamo figurava capolista, il giorno dopo, a poche ore dalla consegna, si ritrovò in terza posizione con minime speranze di poter essere rieletta tra le fila azzurre. I sospetti sul downgrade in lista si concentrarono allora su Mara Carfagna visto che tra le due premiére dame non è mai corso buon sangue. Vi fu un lungo incontro tra Nicolò Ghedini e l'agguerrita deputata beneventana e, per volere di Silvio Berlusconi in persona, fu trovato uno spazio per candidarla in Emilia Romagna. Ma il dislocamento valse a nulla perché in quel collegio Nunzia non riuscì ad essere eletta in Parlamento. Non tutti i mali vengono per nuocere perché De Girolamo, a 44 anni, si è reinventata protagonista dello star system italiano, attitudini che in realtà aveva già nelle corde quando era in politica.

LEGGI ANCHE De Girolamo bacia il marito ministro: «Oggi qui da moglie»

Prima un collaborazione con il quotidiano romano Il Tempo, poi con Libero. Infine è di questi giorni una nuova collaborazione con La Stampa. Ma il grande successo Nunzia lo ottiene partecipando come concorrente in tv a Ballando con le stelle sulla Rai, poi sempre per Viale Mazzini a Stasera tutto è possibile. Infine è apprezzatissima nell'Arena di Massimo Giletti nelle vesti di commentatrice politica. I consensi raddoppiano e ne danno un segnale eloquente i social network: quasi 100mila seguaci su Twitter, più di 50mila su Instagram, numeri da influencer. E sono numeri che non sono passati inosservati agli occhi di chi, come Matteo Salvini e Giorgia Meloni, di numeri sui social ne hanno fatto quasi una ragione di vita.

LEGGI ANCHE Salvini frena Caldoro: il via libera legato alla Calabria

Ma è anche in Forza Italia che fa breccia l'idea di una candidatura di De Girolamo. L'insospettabile trama vede ancora come convitata di pietra la vicepresidente della Camera, Mara Carfagna. Candidare De Girolamo sarebbe una sorta di ripicca verso la deputata salernitana che da qualche tempo è in rotta di collisione con il gruppo campano. Tutto questo, mentre oggi dovrebbe tenersi il tavolo nazionale del centrodestra sulle regionali. Rinviato più volte anche se non è certo che vi siano già le condizioni affinché Matteo Salvini, Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni chiudano il cerchio sulle candidature degli aspiranti governatori. Il vero nodo da sciogliere era e resta la Calabria. La situazione è quindi di stallo totale, congelata a due settimane fa quando il leader azzurro lanciò la candidatura di Caldoro. Ancora numerose le voci critiche nel suo partito (dai carfagnani a Clemente Mastella fino a Severino Nappi) e nel resto della coalizione, Fratelli d'Italia avanzò il nome di Edmondo Cirielli, ma ha già lasciato intendere che farà un passo indietro nel momento in cui si troverà l'accordo sulle altre Regioni a cui puntano come la Puglia.

Ultimo aggiornamento: 17:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA