Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

"Jap One" compie 15 anni
Goretti brinda tra sushi e sashimi

Venerdì 10 Marzo 2017 di Cristina Cennamo
"Jap One" compie 15 anni Goretti brinda tra sushi e sashimi

Sono passati quindici anni da quando, a marzo del 2002, l’allora avvocato Roberto Goretti decise di portare a Napoli la cucina giapponese sulla scorta di un viaggio fatto tempo prima a Capo San Lucas, dove aveva visto per caso un sushi bar. Una “fulminazione”, come lui stesso ama ricordare quell’episodio, davvero fortunata visto che da quell’insolita serata nacque l’idea di quello che sarebbe stato poi Jap One, il ristorante giapponese di via Cappella Vecchia amato da vip ed intenditori, amici di sempre e turisti a la page.
Un traguardo che meritava un brindisi allegro ma riservato, com’è nello stile di Goretti che anche stavolta ha voluto al suo fianco lo chef Ignacio ito ed il direttore Rap Sagara detto Sagra, da dodici anni al suo fianco nella conduzione del primo ristorante giapponese della città, con cui ha accolto volti noti della ristorazione e del tempo libero come Diego Nuzzo, Enzo Politelli, Vincenzo Cerbone, Ulderico Di Matteo e Toti Lange, Luciano Monte, Fabio Ummarino, Federica Riccio, Lula Carratelli o, ancora, amici come Angelo Perrella, Francesco Cimmello,  Ermanno Zanini, Giancarlo Iaccarino, Massimo Villa, Gaetano Balice, Fabio Tortora, Richard Iurno, Salvatore Parrella, Fernanda Speranza, Giuseppe Borselli, Annapaola Merone, Gimmo Cuomo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA