Il "Valore del dono", la campagna di sensibilizzazione nelle scuole ​della 1 Caffè Onlus di Luca Argentero e CPD

Giovedì 9 Settembre 2021
La 1 Caffè Onlus di Luca Argentero e CPD promuovono il "Valore del dono", la campagna di sensibilizzazione nelle scuole

«Iniziare la giornata con una piccola buona azione ci dà tanta energia»: è uno dei claim e dei segreti di "1 Caffè Onlus", l'organizzazione che ha tra i fondatori Luca Argentero che ha come obiettivo quello di sostenere piccole associazioni no profit italiane, sensibilizzandole prima di tutto al gesto del dono. Perché la solidarietà diventi un'abitudine.  

La CPD Consulta per le persone in difficoltà è un’associazione senza fini di lucro attiva sul territorio piemontese dal 1988, per contribuire al miglioramento delle possibilità di inclusione sociale delle persone in difficoltà con particolare riferimento alle persone con disabilità e/o socialmente vulnerabili.

Per queste due realtà, il 3 dicembre 2020 è una data importante. Il pretesto dell’incontro è un prestigioso premio: a conferirlo la CPD, a ritiralo Luca Argentero, per l’impegno di 1 Caffè Onlus. In verità, quel giorno, in cui si celebra la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità, e in cui la CPD organizza la Giornata dedicata alle scuole, rappresenta molto di più. Una nuova collaborazione, un nuovo obiettivo, una nuova sfida: quella di trasmettere ai bambini e ai ragazzi il gesto del dono.

Luca Argentero da Doc a sposo: nozze in segreto e poi via in sidecar per Città della Pieve

"Il valore del dono"

Nasce così “Il Valore del Dono”, una campagna nazionale di sensibilizzazione con un messaggio ben definito: donare è un piccolo gesto che può fare la differenza. E non esiste un’età giusta in cui iniziare a farlo. Perché non è una questione economica. La cultura del dono si basa sul presupposto “ognuno secondo le proprie possibilità”. “Rinunciare”, se così si vuol dire, a un nuovo gioco, un vestito per la propria bambola, un sacchetto di caramelle o semplicemente a una parte della propria paghetta, non è una privazione, ma il primo passo per prendere consapevolezza che nella “nella vita non dobbiamo lasciare indietro nessuno”.

La campagna è stata annunciata lo scorso 15 aprile e, in quell’occasione, 1 Caffè Onlus e la CPD hanno lanciato un contest per chiedere ai ragazzi delle scuole di diventare dei piccoli fundraiser, coinvolgendo amici e parenti, e donando in prima persona quel simbolico “caffè”, che risparmieranno nei prossimi mesi. Il regolamento è disponibile sul sito www.1caffe.org.

«Da tanti anni lavoriamo sodo per alimentare la cultura del dono, per far capire che ciò che doniamo ci ritorna indietro moltiplicato per cento», dichiarano Beniamino Savio, Luca Argentero e Pietro Mazza Midana, membri del direttivo di 1 Caffè Onlus. «Fare fundraising significa instaurare relazioni di fiducia con le persone: quello che chiediamo ai giovani, ma anche ai più piccoli, è di farsi portatori di un messaggio verso i propri compagni, amici, genitori e parenti, che non si esaurisce con la raccolta fondi, ma che vuole rappresentare un nuovo modo di vedere la solidarietà, in cui donare non sia solo una buona azione, ma un atto di benessere anche verso se stessi».

Le date 

A settembre verranno distribuiti dei kit agli insegnanti per fare formazione agli studenti sul mondo della solidarietà e del terzo settore; dal 29 ottobre al 26 novembre sarà aperta la campagna di raccolta fondi. Sul sito di 1 Caffè Onlus ci sarà una sezione dedicata dove le classi potranno fare la loro donazione. Il 50% del ricavato servirà ad aiutare le 52 associazioni che 1 Caffè Onlus sosterrà nel 2022, il restante 50% sarà devoluto alla CPD per sostenere tutte le attività legate al Mondo Scuola. Il 3 dicembre 2021, in occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità, durante l'evento organizzato dalla Consulta per le Persone in Difficoltà, saranno annunciati i vincitori per ogni ordine e grado di istituzione e svelati i premi alle classi.

 

Ultimo aggiornamento: 15:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA