Gallina agonizzante in un cassonetto: la macabra scoperta a Genova

L'ipotesi più probabile è che a qualcuno l'animale non servisse più

Lunedì 18 Ottobre 2021 di Remo Sabatini
Gallina agonizzante in un cassonetto: la macabra scoperta del soccorritore a Genova

Quando è stata trovata, era ancora viva. Agonizzante, quella povera gallina se ne stava lì, sul fondo del cassonetto dei rifiuti insieme a buste e sacchetti pieni di spazzatura. Questa, la macabra scena che, ieri, si è trovato di fronte Gian Lorenzo Termanini in Via delle Gavette a Genova Val Bisagno. Una gallina ancora viva in un cassonetto dei rifiuti? Come poteva esserci finita? A queste ed altre domande, al momento, non ci sono risposte certe. L'ipotesi più probabile è che a qualcuno, quella gallina non serviva più. Così, come si fa con una scarpa vecchia, è stata semplicemente buttata via.

Gattina scompare dopo la morte della padrona: era arrivata da Caracas per stare con lei durante la malattia

Un cane salva Francesco, il clochard gentile in cerca di lavoro

Tanto, deve aver pensato il responsabile del gesto, è soltanto una gallina. Inutile sottolineare lo strazio che sarebbe toccato a quell'animale indifeso prima di morire. Nella migliore delle ipotesi, sarebbe finita sommersa da quintali di immondizia. Una barbarie che il Termanini, guardia zoofila, è quantomeno riuscito ad evitarle anche se non è stato possibile salvarle la vita. A causa dei traumi già evidenziati al momento del rinvenimento e nonostante le prime cure, la gallina è morta. «Sì, ma con dignità», hanno commentato sui social. Poi, l'appello: «Chi avesse informazioni in merito a questo terribile episodio, scrive il soccorritore sulla propria pagina Facebook, mi contatti. Perché ogni animale merita rispetto!».

Ultimo aggiornamento: 16:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA