Sfatato il mito sull'innata rivalità tra cani e gatti: ecco perché

Lunedì 10 Agosto 2020 di Mata Ferraro
Sfatato il mito sull'innata rivalità tra cani e gatti
Non c'è alcuna rivalità congenita tra cani e gatti. A assicurarlo è stata la Federazione cinologica russa. Questi animali possono persino diventare migliori amici se il loro proprietario li alleva in modo corretto e tenendo in considerazione le differenze insite nella loro natura.

«Ai gatti non piace quando qualcuno viola il loro spazio, mentre i cani sono animali che vivono in gruppo, vedono tutti come membri del loro branco e vogliono comunicare con loro», ha dichiarato a RIA Novosti il ​​presidente della federazione, Vladimir Golubev, in occasione della Giornata internazionale del gatto.

LEGGI ANCHE Franca Valeri e l'amore per gli animali, la figlia: «Non vogliamo fiori, ma donazioni per i cani abbandonati»

Se qualcuno vuole avere un cane e un gatto in casa, è meglio metterli insieme in giovane età. Allora nessuno dei due vedrà l'altro come un nemico che ha invaso il suo territorio, ha spiegato Golubev. Se un cane o un gatto vive già in casa, è meglio prendere l'altro in tenera età in modo che il più grande lo percepisca come la sua prole. «Sono due specie diverse ma possono coesistere», ha concluso lo specialista. Ultimo aggiornamento: 16:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA