Covid, Bruce Willis in farmacia si rifiuta di indossare la mascherina: «Ho commesso un errore»

Mercoledì 13 Gennaio 2021
Covid, Bruce Willis in farmacia si rifiuta di indossare la mascherina: «Ho commesso un errore, proteggetevi»

Bruce Willis ha ammesso di aver commesso un errore dopo che, secondo quanto riferito, gli è stato chiesto di lasciare un negozio di Los Angeles per essersi rifiutato di indossare la mascherina. L'attore di Die Hard, 65 anni, è stato fotografato lunedì mentre entrava e usciva da una farmacia californiana senza coprirsi il viso.

«È stato un mio errore», ha detto Willis alla rivista People. «State al sicuro tutti e continuiamo a proteggerci», ha aggiunto.

Il medico del pronto soccorso Cleavon MD ha ripubblicato la storia per allertare «tutti i miei operatori sanitari a Los Angeles in prima linea della pandemia che vede morire innumerevoli pazienti». La California, e in particolare Los Angeles, è diventata uno dei punti caldi del coronavirus negli Stati Uniti. Il mese scorso, il Golden State ha superato i 2 milioni di casi registrati dall'inizio della pandemia. La giornalista americana Olivia Messer ha detto che «solo tirare su una bandana o la sciarpa che indossava al collo sopra il naso lo avrebbe potuto aiutare».

La Casa di Carta, Miguel Herrán (Rio) in isolamento per il Covid preoccupa i fan: «Non voglio parlare né mangiare»

Can Yaman a Roma, selfie e abbracci alla festa: multata la star. E Gabrielli striglia la Questura

Covid, appello di Gassmann: «Portate sempre le mascherine quando siete con persone non di famiglia»

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA