Trapani, neonato gettato dalla finestra. La madre di 17 anni: «Avevo paura di dirlo ai miei»

Venerdì 6 Novembre 2020
Trapani, neonato trovato con il cranio fracassato. La madre minorenne: «Avevo paura di dirlo ai miei»

Ha gettato suo figlio dalla finestra appena nato. Aveva ancora il cordone ombelicale attaccato e parte della placenta. La madre, una ragazzina di 17 anni, aveva paura di confessare ai suoi genitori quella gravidanza e allora ha deciso di sbarazzarsi di quel corpicino che aveva solo pochi istanti di vita. L'ha buttato nudo dalla finestra dal quinto piano della sua casa a Trapani. A segnalare il cadavere del neonato è stato un abitante del residence in cui è stato trovato il piccolo senza vita. Il piccolo aveva il cranio fracassato.

Ragusa, neonato trovato ancora vivo nella spazzatura: era dentro un sacchetto

Bari, bambina di 30 giorni muore nel sonno. «Nessun segno di violenza»

La ragazza si trova adesso in ospedale dove è stata sottoposta a un delicato intervento. La Procura dei minori di Palermo ha disposto l'autopsia sul corpicino del neonato trovato morto con il cranio fracassato sul selciato del cortile di un residence alla periferia di Trapani. L'esame autoptico dovrà stabilire se il neonato è morto dopo il parto per la caduta dal quinto piano o se è nato morto.

 

 

La disperazione della madre

 

«Avevo paura di dire ai miei genitori che ero incinta. Temevo la loro reazione. Sono disperata», avrebbe detto, come apprende l'Adnkronos, la ragazza madre di 17 anni che viene sentita in queste ore dagli inquirenti. Chi ha visto la ragazza la descrive come una giovane disperata.

Ultimo aggiornamento: 19:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA