Pesaro, donna incinta non vaccinata ricoverata per Covid: è grave. Ricoverati anche i genitori no vax

Martedì 14 Settembre 2021
Pesaro, donna incinta non vaccinata ricoverata per Covid: parto d'urgenza, ora è grave. Ricoverati anche i genitori

Ieri mattina il parto d'urgenza, subito dopo il ricovero. Una neo mamma di Pesaro, risultata positiva al Covid durante la gravidanza, è stata sottoposta a un cesareo d'emergenza nel reparto di Ostetricia pesarese dopo che le sue condizioni si erano aggravate. La donna, che ha circa 30 anni e non è vaccinata, aveva iniziato a mostrare difficoltà respiratorie e così i medici hanno preso la decisione di far nascere il neonato. Dopo il parto però la paziente è stata portata nel reparto di rianimazione dove attualmente si trova in gravi condizioni. La storia è riportata dal Resto del Carlino e arriva a pochi giorni dalla tragica vicenda di Palma Reale, donna di Santa Maria Capua Vetere (Caserta), non vaccinata e morta di Covid dopo aver dato alla luce il figlio alla 35esima settimana. 

 

Bimba di 4 anni morta di Covid: contagiata dalla mamma no vax. La donna ora è pentita: «Vorrei non esserlo mai stata»

 

Il parto d'urgenza, poi in rianimazione

«Abbiamo deciso di intervenire con un cesareo d’urgenza su una paziente di Marotta di una trentina d’anni, ricoverata due giorni fa per difficoltà respiratorie perché affetta da Covid – ha spiegato al Resto del Carlino Claudio Cicoli, direttore di ostetricia e ginecologia di Marche Nord –. Era stata tenuta sotto controllo fino a stamattina (cioè ieri, ndr) per una brutta polmonite interstiziale, dopo una gravidanza che non le aveva dato problemi. Poi la situazione è peggiorata». 

 

 

Ricoverati anche il padre e la madre: tutti non vaccinati

Con lei sono ricoverati nello stesso ospedale anche il padre e la madre. Come la figlia hanno contratto il Covid e non sono vaccinati. A casa invece il marito della donna, positivo e, come negli altri casi, non vaccinato. La bambina, che pesa 2,8 kg, sta bene ma la mamma è in condizioni critiche seppur non intubata. «È in prognosi risevata perché dobbiamo vedere come il suo sistema respiratorio risponderà nelle 24/48 ore. Contiamo sulla giovane età della donna», ha ammesso Cicoli.

 

Covid, marito e moglie non vaccinati morti in due settimane: lasciano 5 figli di cui uno appena nato

 

 

Ultimo aggiornamento: 14:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA