Vigevano, professore eroe salva la studentessa: «Voleva buttarsi dalla finestra per un'interrogazione»

Lunedì 6 Dicembre 2021
Professore salva la studentessa: «Voleva buttarsi dalla finestra per un'interrogazione»

Eroe per un giorno. Questo il destino di Emilio Bocca Corsico Piccolino, un professore dell'istituto tecnico industriale Caramuel di Vigevano, nel pavese, che ha salvato la vita a una sua studentessa. «Stava fissando il vuoto in piedi sul banco», voleva buttarsi di sotto dalla finestra. La 16enne voleva togliersi la vita, ma l'intervento del professore l'ha salvata.

 

Leggi anche > Belluno: anziano legato durante la rapina in casa, Angelo trovato morto dal fratello

 

La giovane aveva chiesto di andare in bagno durante la prima ora, nel pieno dell'interrogazione di matematica. Ma dopo diversi minuti ancora non era tornata. Era sparita. Nessuno la riusciva a trovare, in bagno non c'era e i compagni si sono messi a cercarla. La docente che le aveva concesso di allontanarsi dall'aula ha chiesto aiuto anche ai bidelli.

 

Nel frattempo, il professor Bocca passava dal corridoio e si è aggiunto alle ricerche. In un'intervista al Corriere della Sera, il docente ha spiegato: «Conosco quella ragazza, è anche una mia alunna». Dopo aver informato il preside, le persone si sono divise per perlustrare tutta la scuola. Arrivato in cortile, poi, l'allarme è stato lanciato da uno studente: la compagna era «sulla finestra al secondo piano». Così l'ha raggiunta e, con fare tranquillo, ha cercato di parlarle per rassicurarla. La giovane era molto agitata per l'interrogazione di matematica andata male, così il professor Bocca le ha detto: «Mi manda la tua insegnante: ha detto che vuole cambiarti il voto. Vieni, andiamo insieme». Dopo averla distratta, l'ha afferrata per un braccio e l'ha tenuta a sé.

 

Una volta in salvo, è stato allertato il 118 che ha inviato sul posto un'ambulanza. Il personale sanitario ha preso in cura la ragazza che è stata condotta al pronto soccorso dell'ospedale di Vigevano in via precauzionale. Alla scuola, invece, si sono presentati gli agenti della polizia locale. Il professor Bocca, nonostante il suo atto eroico commenta con umiltà: «Non so se il mio intervento ha davvero salvato una vita, forse non sarebbe successo niente di brutto, e quella studentessa sarebbe rientrata in classe da sola».

 

Ultimo aggiornamento: 7 Dicembre, 06:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA