Reddito di cittadinanza, detenuto lo percepiva a Brescia. Moglie indagata, lavora al Caf

Giovedì 8 Ottobre 2020
Reddito di cittadinanza, detenuto lo percepiva a Brescia. Moglie indagata, lavora al Caf

Reddito di cittadinanza, arrivano ancora storie di cittadini che lo percepiscono in maniera illecita. I casi di oggi arrivano dalla Lombardia e dalle Marche. Incredibile la storia di un detenuto cinquantenne che sta scontando ai domiciliari una condanna definitiva per droga, la moglie è la dipendente di uno sportello Caf Acli della Bassa bresciana. Entrambi sono indagati dalla Procura locale. La donna aveva firmato le pratiche per conto del marito omettendo che fosse detenuto e senza presentare i redditi dei figli presenti in casa. Il tutto, secondo la Procura di Brescia, con il via libera della dipendente del Caf Acli. Il detenuto ha già percepito oltre settemila euro.

 

Recovery Fund scalda i motori: quando arriverà l'anticipo?

 

Reddito, il caso di Pesaro

Tra il 2019 e il 2020 aveva conseguito oltre 170mila euro di vincite a giochi online ma aveva omesso di indicarlo nella dichiarazione sostitutiva unica per l'Isee, riuscendo così a incassare indebitamente il reddito di cittadinanza per entrambe le annualità per un importo complessivo di 12.708 euro. Protagonista della vicenda un uomo residente nel Pesarese scoperto e segnalato alla Procura e all'Inps dai militari della Guardia di Finanza della Compagnia di Pesaro. La contestazione è aver indebitamente percepito erogazioni a danno dello Stato; all'Istituto di previdenza i finanzieri hanno chiesto il blocco dell'erogazione e il conseguente recupero degli importi incassati. I finanzieri hanno scoperto che il beneficiario del reddito di cittadinanza aveva una situazione patrimoniale al di sopra dei limiti previsti ed era privo del diritto di accesso al sussidio: negli anni 2019 e 2020 sono state riscontrate vincite a giochi onine pari rispettivamente, a 60.663 e a 111.136 euro non indicate nella dichiarazione per l'Isee.

 

Enel Green Power Chile avvia la costruzione di un parco solare da 204 MW

Ultimo aggiornamento: 9 Ottobre, 11:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA