«Mi avete venduto il telefono senza Whatsapp»: donna inveisce contro la commessa, arriva la polizia

«È diventato pericoloso uscire anche di giorno, dietro l’angolo puoi sempre incontrare un pazzo», ha commentato una cliente presente in quel momento

«Mi avete venduto il telefono senza Whatsapp»: donna inveisce contro commessa di Euronics, arriva la polizia
«Mi avete venduto il telefono senza Whatsapp»: donna inveisce contro commessa di Euronics, arriva la polizia
Lunedì 7 Novembre 2022, 16:58 - Ultimo agg. 17:44
2 Minuti di Lettura

È stato necessario l'intervento della polizia per calmare una donna che inveiva contro una commessa di un negozio di elettrodomestici ad Arezzo. Il motivo? Il suo nuovo cellulare non aveva Whatsapp. Ne dà notizia il sito locale ArezzoWeb: giovedì scorso una giovane donna si è presentata in un punto vendita Euronics ed ha cominciato ad andare in escandescenze. «Mi avete venduto un telefonino senza Whatsapp, a me non serve a nulla» urlava la ragazza, in evidente stato confusionale. 

Telefono senza Whatsapp, donna dà in escandescenze e arriva la polizia

La malcapitata commessa ha provato a spiegare alla donna che Whatsapp è un'applicazione da installare e che, in ogni caso, il negozio non aveva nessuna responsabilità. La ragazza però non ne ha voluto sapere e, anziché calmarsi, ha continuato a inveire, offendere e usare toni minacciosi nei confronti della dipendente. A questo punto la situazione comincia a degenerare, così qualcuno decide di chiamare la polizia.

Arrivano due volanti e, non senza difficoltà, riescono a placare l'ira della ragazza. La commessa, impaurita, viene poi tranquillizata dagli agenti. «È diventato pericoloso uscire in questa città anche di giorno, dietro l’angolo puoi sempre incontrare un pazzo» ha commentato una cliente presente in quel momento, citata da ArezzoWeb.

© RIPRODUZIONE RISERVATA