Abusa di un ragazzo di 15 anni e viene condannata: «L'ho fatto perché avevo problemi di autostima»

di Alessia Strinati

Abusa di un minore e viene condannata alla libertà vigilata. Lori Suggs, mamma di 43 anni dell'Ohio, è stata accusata di aver abusato sessualmente di un ragazzo minorenne in più occasioni. La donna avrebbe avuto diversi rapporti con un ragazzo di 15 anni, arrivando ad incontrarsi con lui anche in un motel.

Attentati nello Sri Lanka, il dramma di un papà: doveva scegliere quale figlio salvare, sono morti entrambi



Lori ha ammesso le sue colpe, ha confessato di aver avuto 4 incontri con il minore e di averlo fatto perché aveva forti problemi di autostima. Si sentiva poco bella e accettata, così le attenzioni del ragazzo l'hanno spinta a cedere ai rapporti sessuali, ma è consapevole che questo abbia ferito molte persone. In udienza in tribunale ha chiesto scusa alla sua famiglia, ai figli, al marito, ma anche ai cari del 15enne. «Mio figlio dovrà seguire una lunga terapia per quello che ho fatto, perché lo ha scioccato profondamente», ha spiegato la Suggs, come riporta il Daily Mail.

Il giudice l'ha condannata a 4 anni di libertà vigilata e a sei mesi di arresti domiciliari, mentre per i prossimi 25 anni sarà iscritta nel registro dei predatori sessuali e sarà costretta a prendere parte a un programma di terapia e riabilitazione. «Quando sono accaduti i fatti la donna non era in sé», ha confermato il magistrato, «tuttavia resta colpevole di abusi su minore».
Martedì 23 Aprile 2019, 14:57 - Ultimo aggiornamento: 23-04-2019 23:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2019-04-23 15:48:09
Le donne non sono in se, gli uomini sempre....questa è la legge

QUICKMAP