L'autista Uber è ubriaco, il cliente costretto a guidare fino a casa

di Alessia Strinati

0
  • 5851
L'autista di Uber è ubriaco e il cliente deve mettersi al volante. Una scena surreale, a tratti comica, quella immortalata da un passeggero di un taxi Uber che dopo aver prenotato la sua corsa ha trovato il pilota della vettura completamente ubriaco e non in grado di guidare.



Surya Oruganti era appena arrivato all'aeroporto Kempegowda di Bangalore, in India e ha richiesto un veicolo attraverso l'app del servizio di trasporto privato. Dopo essere salito in auto si è reso conto che il nome del tassista non coincideva con quello dell'appe e durante il viaggio ha notato che era anche in evidente stato di ebbrezza. A quel punto ha deciso di mettersi alla guida e durante il viaggio, quello che doveva essere l'autista ha approfittato per fare un pisolino.

Surya ha così scattato un selfie e pubblicato l'immagine su Twitter: «Il viaggio di ritorno dall'aeroporto di Bangalore non era esattamente quello che mi aspettavo. L'autista era ubriaco e addormentato. Ho dovuto spostarlo da un lato e ho guidato fino a casa». L'utente si è anche rivolto ad Uber mostrando quello che era accaduto: «Dovete risolvere questo problema. Ecco un video del guidatore così ubriaco da non sapere nemmeno di essere registrato».

Uber a quel punto ha risposto all'utente dicendo che non avrebbe dovuto guidare per motivi di sicurezza e poi ha twittato: «Bloccato l'accesso all'app al conducente segnalato. Vorremmo assicurare che interveniamo molto seriamente su tali incidenti».
 
Venerdì 21 Settembre 2018, 13:18 - Ultimo aggiornamento: 21-09-2018 14:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP