Covid, in Nepal contagi in aumento del 550%: l'allarme di Actionaid

Martedì 18 Maggio 2021
SHOWCASE - Covid, «In Nepal contagi in aumento del 550%»: l'allarme da Actionaid

L'emergenza della variante indiana del Covid-19, che sta colpendo da diverse settimane l'India, si estende ora anche al Nepal, dove secondo le stime Actionaid sarebbe del 550%, l'aumento dei casi registrati. «Continua l'emergenza in India, dove ogni giorno si registrano oltre 300.000 nuovi casi. La seconda ondata sta colpendo anche il Nepal: i tassi di infezione sono aumentati fino al 550%, in parte a causa della migrazione transfrontaliera di manodopera fra i due paesi, e il lancio della campagna vaccinale nel Paese è a un punto morto». Lo si legge in un comunicato diffuso dall'organizzazione ActionAid. 

«La decisione presa dall'amministrazione Biden di rinunciare alla proprietà intellettuale per i vaccini Covid-19 è un passo fondamentale - ha dichiarato Julia Sánchez, segretaria generale ActionAid international - per garantirne l'accesso nei paesi più poveri. Un vaccino gratuito e globalmente accessibile è nell'interesse di tutta l'umanità ed è l'unico modo per porre fine per sempre alla pandemia. Ancora una volta, i grandi monopoli farmaceutici mettono i profitti al di sopra delle persone, ma milioni di persone hanno chiesto ai governi di agire per rendere i vaccini accessibili a tutti. La pandemia ci ha insegnato quanto siamo tutti interconnessi e che nessuno è al sicuro se non siamo tutti al sicuro».

India, venti milioni di casi Covid: esplode la rabbia dei cittadini contro il governo Modi

«Fra pochi giorni l'Italia, presidenza di turno del G20, ospiterà il Vertice mondiale sulla salute- ha spiegato Marco De Ponte, segretario generale ActionAid Italia- Si tratta di un'opportunità unica per il nostro Paese per farsi portavoce di una delle battaglie di giustizia più importanti degli ultimi anni: l'accesso ai vaccini per tutti. La seconda ondata pandemica sta infatti mettendo in forte criticità i sistemi sanitari di alcuni Stati. Per questo abbiamo lanciato un appello straordinario per raccogliere fondi, che saranno destinati ai bisogni delle fasce più deboli della popolazione». 

Variante indiana continua a far paura al mondo, Ricciardi: «È più contagiosa di quella inglese»

«Il Nepal ha meno di 600 ventilatori polmonari per una popolazione di 30 milioni di persone- conclude il comunicato- e appena 0,7 medici ogni 1.000 persone. ActionAid ha consegnato bombole di ossigeno, che scarseggiano disperatamente in tutto il Paese, a un centro di isolamento con 50 posti letto nel distretto di Banke, una delle aree più colpite dalla seconda ondata. Oltre a sostenere con dispositivi medici i centri sanitari, ActionAid sta fornendo supporto alla popolazione con kit di prevenzione e aiuti di prima necessità».

Ultimo aggiornamento: 17:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA