Vota per il partito sbagliato e si amputa il dito per la disperazione

ARTICOLI CORRELATI
È andato al seggio a votare, ma quando è uscito si è reso conto di aver dato la sua preferenza al partito sbagliato. Per cui, in preda alla rabbia, si è amputato un pezzo di dito, quello con cui aveva votato, e che era stato poi marcato con inchiostro indelebile come vuole la prassi seguita in molti paesi per impedire che gli elettori votino più volte. A raccontare questa storia è stato lo stesso elettore, Pawan Kumar, 25 anni, in alcuni video diventati virali sul web e riferiti poi dalla stampa di tutto il mondo.

India, dai contanti ai liquori: record di tangenti per le elezioni

Secondo quanto riportano la Bbc e altri media britannici, Kumar - che nei video mostra il suo dito indice sinistro avvolto in una vistosa fasciatura - si è recato alle urne nello Stato dell'Uttar Pradesh ma ha fatto confusione fra i simboli che rappresentano ciascun partito e per sbaglio ha selezionato quello del Bharatiya Janata Party (BJP), il partito del primo ministro Narendra Modi. Parlando ai giornalisti, Kumar ha detto che voleva scegliere il simbolo dell'elefante - cioè quello del partito regionale Bahujan Samaj (BSP), avversario del BJP - ma sulla macchina elettorale elettronica (EVM) ha premuto il pulsante del fiore del loto, appunto quello associato al partito di Modi. Secondo l'Hindustan Times, Kumar era andato alle urne insieme al fratello e, dopo essersi accorto dell'errore e si è subito amputato l'estremità dell'indice in uno scatto d'ira: l'uomo è stato poi trasportato in ospedale.
Sabato 20 Aprile 2019, 13:12 - Ultimo aggiornamento: 20-04-2019 15:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP