Tuffo nella Storia: esploratori ritrovano in fondo al mare il relitto di una nave di 400 anni fa perfettamente conservato

Martedì 22 Settembre 2020 di Nico Riva
Facebook @Badewanne

Un gruppo di sommozzatori ha fatto una scoperta accidentale incredibile: mentre esploravano le acque del Mar Baltico, improvvisamente si son trovati davanti ad un relitto conservato in perfette condizioni, a circa 85 metri di profondità. Si tratta di una nave commerciale dell'Impero Olandese risalente al XVI secolo.  

Gli esploratori finlandesi dell'organizzazione nonprofit Badewanne sono partiti alla ricerca di navi affondate nella Prima e nella Seconda Guerra Mondiale. Invece, hanno fatto un tuffo ancora più indietro nella Storia. Dai primi rilievi, si stima che il relitto si trovi sul fondo del Mar Baltico da circa 400 anni. La forma infatti sembrerebbe quella di un tipico veliero utilizzato dall'Impero Olandese tra XVI e XVII, noto come fluyt. Questo tipo di imbarcazioni era utilizzato principalmente per i commerci, e permise agli olandesi di espandersi in maniera determinante. 

Il team di esperti ha analizzato le condizioni del relitto, rimandendo di stucco per la conservazione quasi perfetta della nave. I danni sono minimi ed il merito è soprattutto del Mar Baltico. «Solo in pochi luoghi al mondo, incluso questo, i relitti di legno possono sopravvivere per secoli senza essere distrutti dalle sostanze chimiche e dai processi biologici in fondo al mare», hanno spiegato gli analisti del team Badewanne, scrive l'Independent. «La scarsa salinità dell'acqua, le basse temperature tutto l'anno e l'assoluta oscurità di queste acque rendono i processi di decomposizione lentissimi nel Baltico. Ma soprattutto, organismi come i "vermi delle navi", che divorano il legno, non sopravvivono in questo ambiente».

Ultimo aggiornamento: 17:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA