Ragazzo di 15 anni uccide i genitori, la sorellina posta le foto della strage online: alla fine il suicidio

Sabato 18 Settembre 2021
Ragazzo di 15 anni uccide i genitori, la sorellina e posta le foto della strage online: alla fine il suicidio

Un adolescente del Texas ha ucciso tre membri della sua famiglia, ha pubblicato le foto della strage sui social media e poi si è ucciso quando i poliziotti hanno fatto irruzione nel luogo dove s'era nascosto. William Quince Colburn III, di appena 15 anni, ha sparato a sua madre Jana Colburn durante i festeggiamenti del suo compleanno, al padre William Colburn Jr e alla sorella Emma di 13 anni. La strage, come riferiscono le autorità, sarebbe avvenuta all'interno di un camper parcheggiato vicino ad un'area ricreativa della contea di Aransas in Texas. I poliziotti hanno capito che a compiere quel gesto folle era stato William dopo essere stati avvisati delle immagini inquietanti che l'adolescente aveva pubblicato in un gruppo sui social media.

 

 

Nel post, Colburn III aveva anche minacciato di continuare la sua folle violenza in una scuola. La polizia ha rintracciato il giovane mercoledì sera in un parcheggio. Quando gli hanno chiesto di uscire, lui ha rifiutato. Le forze dell'ordine a qual punto, pronte a fare irruzione, hanno sentito uno sparo e il tonfo di qualcuno che cadeva a terra. Quando i poliziotti sono entrati nel camper, hanno trovato Colburn III morto per una ferita da arma da fuoco, così come i corpi delle altre vittime. Gli investigatori hanno anche trovato i corpi dei due cani della famiglia. La polizia ha affermato che se non fosse stato per quell'inquietante post sui social, probabilmente tutta questa follia si sarebbe trasformata in una cosa ancora più grande. «Sono contento che siamo riusciti a trovarlo prima che potesse succedere qualcosa di peggio». 

 

 

Ultimo aggiornamento: 20 Settembre, 10:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA