Diciassettenne va a trovare il papà e si butta sotto il treno. Lettera d'addio chiusa con il codice: «Aprila alle 21»

Venerdì 10 Settembre 2021
Diciassettenne va a trovare il papà e si butta sotto il treno. Lettera d'addio chiusa con il codice: «Aprila alle 21»

Un ragazzo di 17 anni si tolto la vita ieri sera, giovedì 9, alle ore 21, gettandosi sotto un treno alla stazione di Querceta, comune di Seravezza, in provincia di Lucca. Il ragazzo, figlio di genitori separati, viveva con la mamma a Padova ed era andato a trovare il papà che abita in Versilia a Pietrasanta, sempre provincia di Lucca.  A scuola, il 17enne era stato rimandato, e proprio oggi avrebbe dovuto sostenere l'esame per recuperare i crediti formativi.

 

Vicenza, uccide l'ex moglie davanti alle colleghe, poi fugge: è caccia al killer. Lei lo aveva lasciato

 

La lettera d'addio

Lunedì scorso, prima di partire per andare dal papà, il ragazzo aveva lasciato ad un amico una scatolina chiusa con un lucchetto e un codice numerico dicendogli che giovedì gli avrebbe inviato i numeri mancanti per aprire la scatolina.

Ed in effetti alle 19 di ieri, giovedì 9 settembre, gli ha mandato il codice esortandolo però ad aprire l'involucro alle 21 e non prima. L'amico, rispettoso delle indicazioni, ha aspettato fino alle nove di sera e poi si è deciso ad aprire il "pacchetto". Sorpresa agghiacciante: «Se leggi queste parole, vuol dire che sarò morto», è l'inizio della straziante lettera d'addio.


Sos Suicidi. Sono attivi alcuni numeri verdi a cui chiunque può rivolgersi per avere supporto e aiuto psicologico:
Telefono Amico 199.284.284
Telefono Azzurro 1.96.96
Progetto InOltre 800.334.343
De Leo Fund 800.168.678

 


 

Ultimo aggiornamento: 11 Settembre, 20:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA