Vaccino, il ministero spagnolo della Salute: «Assumere paracetamolo prima di iniettarsi AstraZeneca»

Martedì 2 Marzo 2021
Vaccino, il ministero spagnolo della Salute: «Assumere paracetamolo prima di iniettarsi AstraZeneca»

Dolore, febbre, brividi. Ma anche mal di testa e altri disagi, seppur lievi, sono stati riscontrati nelle persone che hanno assunto il vaccino AstraZeneca. Così, in Spagna, Il Ministero della Salute ha raccomandato di assumere paracetamolo prima della vaccinazione. Il consiglio è apparso venerdì 26 febbraio in una nota pubblicata dal Ministero.

Commissione UE sigla nuovo contratto con Moderna

Le dosi consigliate

Tra le indicazioni, il Ministero della Salute spagnola ha specificato quando e quante dosi di paracetamolo prendere. «Basta assumere un grammo di paracetamolo prima della vaccinazione e poi 1 grammo ogni 6 ore nelle prime 24 ore». Questo riduce «sensibilmente il dolore, la febbre, brividi, cefalea e tutti i disagi post vaccinazione». Inoltre non «influenza la risposta immunitaria».

 

Le indicazioni si sono rese necessarie perché il Ministero ha osservato «reazioni lievi reazioni locali e sistemiche» dopo la vaccinazione. Anche se sono facilmente risolvibili. Nulla ha invece indicato per quanto riguarda il vaccino Pfizer o Moderna, dal momento che non si hanno ancora sufficienti dati a disposizione.

Vaccino, l’assalto a San Marino per una dose di Sputnik. Salvini e il Cav: usiamolo

Non c'è bisogno di obbligare al vaccino

Anche in Spagna in questi giorni si sta discutendo se rendere o meno obbligatorio il vaccino. La Società Spagnola di Immunologia ritiene che non ci siano ragioni per imporre l'obbligo di vaccinazione. Secondo gli ultimi sondaggi, infatti, più «dell'80% della popolazione spagnola» è favorevole al vaccino. E questo è sufficiente a ottenere l'immunità per l'intera Nazione.

 

Ultimo aggiornamento: 3 Marzo, 13:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA