Pfizer, dopo 6 mesi il vaccino «previene al 97% forme gravi di Covid»: il nuovo monitoraggio

Giovedì 29 Luglio 2021
Pfizer, un nuovo studio ne conferma l'efficacia: «dopo 6 mesi previene al 97% forme gravi di Covid»

Efficace al 97% dopo sei mesi dalla somministrazione. È questo il risultato più importante dello studio pubblicato oggi sul vaccino anti-Covid Pfizer. La ricerca internazionale è disponibile in preprint sul sito MedRxiv.

Lo studio è stato condotto su oltre 45mila partecipanti a partire dai 12 anni di età, che hanno ricevuto due dosi di vaccino a distanza di 3 settimane. Il vaccino, evidenzia lo studio, ha continuato ad essere sicuro e ben tollerato e pochi partecipanti hanno mostrato reazioni avverse.

Vaccinati «rischiano 100 volte di meno di contagiarsi»: i dati del Cts

I dettagli dello studio

L'efficacia del vaccino contro il Covid è risultata pari al 91% fino a 6 mesi, tra i partecipanti valutabili e indipendentemente da una precedente infezione del virus. Un'efficacia del vaccino dell'86%-100% è stata inoltre osservata in tutti i paesi e in popolazioni con diverse caratteristiche di età, sesso, razza/etnia e fattori di rischio legati a Covid. È intorno al 97% l'efficacia del vaccino contro la malattia grave.

il Coronavirus diventa un pupazzo nel video del Cnr rivolto ai bambini

In Sud Africa, dove era predominante la variante Beta del virus, è stata osservata una efficacia al 100%. Dunque, si legge nelle conclusioni dello studio in preprint, «con un follow-up fino a 6 mesi e nonostante una tendenza gradualmente in calo dell'efficacia del vaccino, questo aveva un profilo di sicurezza favorevole ed era altamente efficace nella prevenzione del Covid».

Variante Delta, Sicilia e Sardegna in rosso nella mappa del contagio in Europa (Ecdc): Lazio giallo

Ultimo aggiornamento: 19:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA