Bimba picchiata dal compagno della madre, i medici: «Lento miglioramento, prognosi resta riservata»

ARTICOLI CORRELATI
«La situazione clinica è in lento miglioramento. I parametri cardio-respiratori sono stabili. La bambina è stata estubata, è cosciente e ha ripreso l'attività respiratoria spontanea». È quanto si legge nel bollettino medico emanato stamane dall'Ospedale Bambino Gesù di Roma e relativo alla bimba di 22 mesi giunta nella notte di mercoledì al Pronto Soccorso dell'Ospedale e ancora ricoverata nel reparto di rianimazione.

La prognosi rimane riservata. La bambina è stata picchiata dal compagno della mamma che la polizia ha arrestato con l'accusa di tentato omicidio e maltrattamenti in famiglia. L'uomo, Federico Zeoli, 24 anni, originario della provincia di Campobasso e disoccupato, ha prima negato, poi ammesso le sue responsabilità.
Venerdì 15 Febbraio 2019, 11:41 - Ultimo aggiornamento: 16 Febbraio, 08:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP