Elezioni Roma, da Pippo Franco all'ex Miss Italia: il flop alle urne dei candidati vip

Il tonfo più grande è di Pippo Franco che raccoglie poco più di 60 preferenze. Il “derby” lo vince il romanista Righetti con oltre mille schede: Gregucci appena 127

Mercoledì 6 Ottobre 2021 di Emiliano Bernardini
Elezioni Roma, da Pippo Franco all'ex Miss Italia: il flop alle urne dei candidati vip

Alle amministrative vip fa rima con flop. La carica dei volti noti ha finito per essere una strategia negativa indipendentemente dal partito. Il personaggio non tira e la figuraccia è servita. Il tonfo più grande è quello di Pippo Franco: il comico del Bagaglino, in corsa per il candidato sindaco del centrodestra Enrico Michetti, ha preso 62 preferenze. Una giornata nera terminata con una denuncia per il possesso di un green pass falso. Il suo nome potrebbe ora finire sul registro degli indagati della procura di Roma che indaga sul giro di un dentista della Asl di Roma 2. «Pippo Franco? Non so niente. Non l’ho sentito e non so assolutamente nulla. Noi abbiamo migliaia di candidati quindi non so neanche di cosa stiamo parlando» ha tagliato corto Michetti.

 

Pippo Franco segnalato dai carabinieri, il suo Green pass nel mirino: il suo medico li falsificava

 

Nella lista dell’avvocato tribuno chi ha preso più voti è il prof. Mario Brozzi a lungo medico sociale dell’A.S Roma. Il televoto l’aveva eletta a Miss Italia nel 1988. La showgirl è stata la prima reginetta nella storia del concorso a vincere grazie alle preferenze espresse per via telefonica, stavolta invece l’urna l’ha bocciata sonoramente: appena 17 voti per Nadia Bengala. Nel 2009 l’ex Miss Italia si schierò con La Destra di Buontempo e Storace, risultando la prima dei non eletti a Pescara. 

 

Nessun acuto

Nel derby calcistico tra romanisti e laziali sono i giallorossi ad avere la meglio: Ubaldo Righetti, difensore del secondo scudetto della Roma, quello di Nils Liedholm, ha raccolto 1031 preferenze nella lista Pd. Un abisso rispetto al collega biancoceleste Angelo Adamo Gregucci che, inserito nella lista civica di Michetti sindaco, ha intascato 127. Peggio di lui l’altro giallorosso in partita e compagno di lista, Antonio Di Carlo che sale sul podio dei peggiori con una novantina di preferenze. L’ultima stecca è quella di Manuela Villa. La figlia del reuccio della canzone romana è stata votata da 44 persone.
 

Ultimo aggiornamento: 11:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA