Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Colpì un anziano con calci e pugni:
a processo per stalking e lesioni

Sabato 16 Aprile 2022 di Nicola Sorrentino
Colpì un anziano con calci e pugni: a processo per stalking e lesioni

SAN VALENTINO TORIO. Fu colpito a calci e pugni mentre si trovava a bordo della sua bicicletta elettrica verso la piazza di San Valentino. Si trattava di un 79enne, affiancato da una vettura guidata dall'imputato, che gli tagliò la strada, per poi scendere dall'auto e consumare l'aggressione tra pugni e schiaffi al volto. La vittima finì a terra, cadendo dalla sua bici. Ora, dopo i fatti commessi nel maggio scorso, l'uomo è finito sotto giudizio. Dopo l’episodio la vittima denunciò la vicenda ai carabinieri, temendo per ulteriori episodi, non avendo più la tranquillità di stare per strada, sopraffatto dalla paura e temendo anche per l’uso di armi, che lo stesso aveva minacciato di usare: «Il gesto lo aveva mimato più volte», spiegò il 79enne malmenato ai carabinieri «conoscendo il mio handicap uditivo». Restavano ignoti i motivi dell’aggressione, consumata nei pressi di una banca che aveva un impianto di videosorveglianza: prima di quanto accaduto in strada, alcuni conoscenti della vittima avevano riferito che l'imputato aveva cattive intenzioni nei confronti dell'anziano, preannunciando un'aggressione i cui motivi sono sconosciuti alla vicenda giudiziaria. Il processo a carico dell'uomo è stato disposto con la formula del decreto di citazione diretta a giudizio, firmato dal pm di Nocera Inferiore, con il procedimento fissato il prossimo 6 luglio e l’avvio del dibattimento davanti al giudice del Tribunale monocratico. In quella sede l’uomo dovrà difendersi dall’accusa di lesioni e stalking contestata nei suoi confronti, con i fatti commessi l’11maggio del 2021, a San Valentino Torio. Fatti che provocarono un trauma facciale al malcapitato, minacciato di morte nel corso del pestaggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA