Allarme tubercolosi
al genovesi-Da Vinci
Scatta la profilassi

di Gianluca Sollazzo

Un alunno dell’Istituto Genovesi-Da Vinci ha la tubercolosi ed è stato ricoverato all’ospedale Da Procida di Salerno. Il caso è stato segnalato venerdì dai medici dell’Asl al preside e alla comunità scolastica. Ad essere stato contagiato è uno studente di nazionalità non italiana dell’età compresa tra i 14 e i 17 anni. Le condizioni del giovane sono sotto costante osservazione dei medici e non destano preoccupazione. «Non si tratta di un caso ad elevata contagiosità», fa sapere l’Asl che ha immediatamente predisposto la profilassi. 
LE VERIFICHE
Nella giornata di lunedì i compagni di classe dello studente del Genovesi e i docenti si sottoporranno ai test medici per escludere un eventuale rischio contagio. Le autorità sanitarie spiegano che è la prassi e che non c’è motivo di allarmarsi. La malattia è nota e controllabile. Apprensione da parte dei compagni dello studente contagiato e ricoverato presso l’ospedale Da Procida. Mentre ieri il preside Nicola Annunziata ha tenuto a precisare che la situazione è sotto controllo. “Siamo sereni – dice il preside – è stata la stessa Asl a rassicurarci dicendo che non si tratta di un caso molto contagioso e aggressivo di 
tubercolosi.<QJ>
CAUTELA
In ogni caso è scattata la cautela massima e i docenti e studenti faranno i test nelle prossime ore. Il mondo scolastico salernitano ha già fatto i conti con casi di contagio. L’ultimo allarme per uno studente delle superiori ricoverato per tubercolosi risale al luglio del 2014, quando un ragazzo di 18 anni, in piena maturità, fu ricoverato per la stessa malattia; il giovane rispose bene in pochi giorni alla terapia farmacologica e fu dimesso dopo una settimana.
Domenica 24 Febbraio 2019, 06:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP