Furti nelle auto dei bagnanti,
è allarme sul litorale di Paestum

Mercoledì 4 Agosto 2021 di Carmela Santi
Furti nelle auto dei bagnanti, è allarme sul litorale di Paestum

Parcheggiano nei pressi della spiaggia per una giornata al mare. Quando rientrano trovano l’auto distrutta e svaligiata. Non si arresta il fenomeno dei furti nelle auto parcheggiate lungo il litorale. I comuni dove tali episodi si registrano maggiormente sono Agropoli e Capaccio Paestum. Diverse le segnalazioni che arrivano proprio dalla città dei templi. A denunciare il caso anche un turista che aveva parcheggiato in via Afrodite. Ignoti dopo aver sfondato un vetro della vettura sono riusciti a portare via bagagli e documenti.

«Nella stazione dei carabinieri ho incontrato un’altra vittima che aveva subito lo stesso tipo di furto all’incirca verso ora di pranzo», spiega il turista, a conferma che i reati commessi sul territorio sono molteplici. I carabinieri hanno difficoltà a reprimere il fenomeno essendo soltanto in 13 unità per un vasto territorio. La strategia dei malviventi consisterebbe nel nascondersi nelle pinete adiacenti ai Lidi al fine di identificare le auto da derubare per poi agire intorno all’ora di pranzo, approfittando delle poche persone presenti fuori ai lidi, utilizzando a loro volta un’auto per caricare la refurtiva. Una decina i casi segnalati alcuni giorni fa lungo la strada che conduce al Molo Sirena. A lamentarsi non sono soltanto i vacanzieri, ma anche i residenti. «Non è una bella pubblicità per il nostro Comune. L’amministrazione dovrebbe implementare i controlli anche lungo i parcheggi a pagamento. 

Ultimo aggiornamento: 13:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA