Incidente a Pellezzano, scooter contro palo:
l'ultimo giorno di Ilaria e Nicholas

Domenica 2 Gennaio 2022 di Paola Florio
Incidente a Pellezzano, scooter contro palo: l'ultimo giorno di Ilaria e Nicholas

Grave incidente stradale nel tardo pomeriggio di ieri a Pellezzano, due giovani perdono la vita. Nicholas Galluzzi aveva diciotto anni e risiedeva alla frazione Coperchia, Ilaria Bove, invece, ne aveva appena quindici di anni ed era di Salerno. Sono caduti dallo scooter mentre percorrevano via Carlo De Iuliis andando a sbattere contro un palo. La tragedia si è consumata intorno alle 18,30 a poca distanza dalla Cartiera. Sul posto si sono recati i carabinieri della locale stazione, diretti dal luogotente Josè Santo Aliano che hanno provveduto ad effettuare i rilievi del caso per capire l'esatta dinamica dell'incidente; gli agenti della polizia municipale con il comandante, il tenente Carmine Somma; la protezione civile Santa Maria delle Grazie di Pellezzano con a capo Agostino Napoli. Diverse anche le ambulanze accorse, ma purtroppo non c'era più nulla da fare. 

Video

Successivamente è giunto anche il medico legale per un primo esame esterno delle vittime. Da una prima ricostruzione emerge che la coppia stesse viaggiando a bordo di un ciclomotore Piaggio Beverly 250 quando, sul rettilineo, il giovane ha perso il controllo del veicolo e nella caduta sarebbero andati ad impattare contro un palo, perdendo entrambi la vita. Nel cadere avrebbero perso anche i caschi che sono stati ritrovati sull'asfalto. Sembra pure che a seguire lo scooter con a bordo Nicholas ed Ilaria ci fosse un altro motorino su cui viaggiava invece una coppia di amici delle giovani vittime. Anche loro sarebbero caduti senza, però, riportare gravi conseguenze, sebbene siano stati trasportati all'ospedale Ruggi di Salerno per accertamenti. Ancora presto, comunque, per avere contezza della causa per la quale il diciottenne abbia perso il controllo del mezzo. Risposte che si potranno avere probabilmente solo nei prossimi giorni. In serata le salme sono state poste sotto sequestro e portate presso la camera mortuaria del San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona di Salerno. Sequestrato anche il veicolo. È molto probabile che debbano essere espletati ulteriori accertamenti che potrebbero essere utili per capire come siano andate le cose e perché sia avvenuto il drammatico incidente in cui Nicholas e Ilaria hanno perso la vita. Un Capodanno di sangue che ha segnato l'intera comunità di Pellezzano, sul luogo della tragedia è subito arrivato anche il sindaco Francesco Morra. Intanto, subito dopo l'incidente, via Carlo De Iuliis è stata interdetta al traffico veicolare, sia in direzione via Grillo di Capezzano che in direzione Cologna su via Tenente Farina. La comunicazione è stata immediatamente riportata anche sul sito istituzionale del Comune. La strada è stata riaperta e la circolazione è tornata normale poco dopo le 22.

Mentre il primo cittadino ha postato le sue parole di cordoglio sulla sua pagina social. «Nessuno mai - scrive Morra - avrebbe voluto e immaginato un inizio di anno così tragico. Un incidente, verificatosi in via Carlo De Iuliis sul nostro territorio, che ha letteralmente sconvolto l'intera cittadinanza. Due giovani, a bordo di uno scooter hanno purtroppo perso la vita in un sinistro sulla cui dinamica stanno indagando i carabinieri della stazione di Pellezzano». Poi porge le condoglianze, sue e dell'amministrazione comunale, alle famiglie dei due giovani, colpite da questa immane tragedia. «A loro - dice - va tutta la vicinanza e la solidarietà per il grave lutto subito. L'intera comunità è rimasta scioccata da quanto accaduto, rivolgendo alle famiglie tutto l'affetto e la vicinanza». Anche la sezione dell'Avis di Pellezzano ha voluto esprimere cordoglio per la triste notizia, soprattutto al fratello di Ilaria che è proprio un volontario dell'Avis. «Il consiglio direttivo ed i volontari tutti - si legge infatti nel post - si stringono con affetto al volontario Francesco Bove per l'immane tragedia della cara sorella e del fidanzato». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA