Pusher «informatico» spacciava
sui social: arrestato dai carabinieri

Giovedì 19 Novembre 2020 di Paolo Panaro

Vendeva cocaina e marijuana ai giovani della zona, utilizzando i social per fissare gli appuntamenti. È stato arrestato dai carabinieri. Arturo Carrafiello, 42enne pregiudicato, è stato preso per detenzione e smercio di stupefacenti dai carabinieri della stazione di Giffoni Valle e i dai colleghi della compagnia di Battipaglia, diretti dal maggiore Sisto, che hanno sorpreso il pusher ben nove volte a vendere droga. L’ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata emessa da Francesco Guerra, gip del Tribunale di Salerno ed eseguita ieri mattina dai carabinieri che dopo aver tratto in arresto il pusher lo hanno condotto al carcere di Salerno.

LEGGI ANCHE Spaccio di droga a Cavano, fermato pusher con 29 stecche di hashish nello zainetto

Negli ultimi mesi hanno intercettato ben nove volte Carrafiello mentre vendeva cocaina e marijuana. Sequestrati droga e denaro provento dello spaccio e nove clienti segnalati alla prefettura di Salerno. Carrafiello per fissare gli appuntamenti con i clienti utilizzava i social network, ma l’ escamotage non ha tratto in inganno i militari che lo hanno sorpreso sul fatto. Lo spacciatore era tenuto d’occhio dagli investigatori da più di un anno. 


Terminate le indagini è stato emesso il provvedimento di custodia cautelare in carcere e il gip ha contestato al pusher la recidiva infraquinquennale. Nel frattempo i carabinieri continueranno ad effettuare ulteriori controlli antidroga per intercettare altri pusher a Giffoni Valle Piana e nei comuni limitrofi.

 

Ultimo aggiornamento: 07:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA