Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Campionato della cucina italiana, lo chef Tommaso De Rosa di Vico Equense incassa due medaglie

Sabato 7 Maggio 2022
Campionato della cucina italiana, lo chef Tommaso De Rosa di Vico Equense incassa due medaglie

Una medaglia d'oro, una medaglia d'argento e il premio speciale artistica «opera più fantasiosa» nella categoria D3 artistica: sono i riconoscimenti che lo chef Tommaso De Rosa, docente di enogastronomia dell'Istituto Alberghiero di Vico Equense, ha incassato in occasione della sesta edizione del «Campionato della Cucina Italiana», organizzato dalla Federazione Italiana Cuochi che si è svolto a Rimini dal 27 al 30 marzo 2022 dove hanno partecipato più di 1500 concorrenti provenienti da tutte le regioni di Italia sotto l'occhio vigile di giudici professionisti di fama internazionale.

De Rosa, ha presentato alla giuria, categoria - D3 artistica, due opere utilizzando la tecnica della pittura con burro di cacao, scultura di cioccolato, pasta di zucchero. Per realizzarle, a mano, sono stati necessari circa 40 chili di cioccolato bianco, fondente e al latte. La prima opera, intitolata «Stop alla violenza sulle donne», è rappresentata da un quadro che raffigura un occhio femminile che piange e un bassorilievo di un nudo femminile.

Video

La seconda, invece, è intitolata «La mia infanzia»: rappresenta una bambola, un ricordo legato alla sorella dello chef che, ha spiegato De Rosa, «da bambina se ne prendeva cura, come una mamma fa con il suo bambino». «Dedico queste due medaglie - ha detto lo chef - a papà, mentore del mio successo, a mamma, sempre vicina, ai miei figli muse ispiratrici, e alle persone che mi sono state vicino». Infine, una dedica ai suoi alunni: «ai quali, ogni giorno, cerco di trasmettere qualcosa in cui credo davvero».

© RIPRODUZIONE RISERVATA