San Valentino, il regalo che lui (o lei) non indovina

Giovedì 13 Febbraio 2020 di Concita Borrelli
San Valentino, il regalo che lui (o lei) non indovina

Durante la scena della pazzia di Ofelia, scena V dell'atto IV dell'Amleto, la fanciulla canta e vaneggia: «Domani è san Valentino e, appena sul far del giorno, io che son fanciulla busserò alla tua finestra, voglio essere la tua Valentina».

Ecco, solo quel geniaccio del Bardo poteva, una volta per tutte e definitivamente, lasciare intendere, consegnandolo alla storia della letteratura e del Teatro, che a San Valentino gli uomini altro non desiderano, come amoroso regalo, che una notte d'amore. E le donne lo sanno!

Perché la sorpresa erotica, soprattutto per i lunghi fidanzamenti, o peggio, matrimoni, le due notorie condizioni di stanca sessuale, innesca fantasie, gratitudine, calore.

Una notte d'amore ben organizzata. Quella certa atmosfera. Musica, immaginate un Mario Biondi. E non polpette e piselli. O peggio sushi! Figli fuori se possibile. Quest'anno San Valentino cade di venerdì. Un'alba di sabato ancor più sorprendente! Come quando Romeo lascia sazio il letto sfatto di Giulietta. Immaginate che poi si torna alla routine. Veleno d'ogni rapporto. E questo è il REGALO. A seguire, se il sesso va bene di suo, con piacere è accolta una cena da uno stellato. Va senza dire che i programmi di cucina con gare e aggressioni piacciono agli uomini. Fuochi e fiamme! Masterchef! Quattro ristoranti. Quindi prenotate per due in uno dei locali dove è passato Alessandro Borghese. O se avete risparmiato, e organizzato mesi prima, prenotate da Carlo Cracco. Da Antonino Cannavacciuolo. O da uno dei cuochi della Isoardi. Terza opzione che lo farebbe sentire giovane, cool, glam: un paio di sneakers. Quelle fighe che avete trascorso notti online per averle a prezzo ridotto.

TEMPI DI #METOO
È Shakespeare che lo impone: il regalo di San Valentino sarebbe da donna a uomo. Certo, c'è del romanticismo a pensare che lui regala a lei perché lei dona già amore. Lei sa donare amore. Potremmo cascarci. Ma in tempi di #metoo e inchini doverosi alle donne, per essere davvero in par condicio ascoltiamolo il grande interprete dell'animo umano!

Per quanto riguarda il viceversa, il regalo di lui a lei, il solo pensiero ci prende un groppo alla gola.
Ad arrivare arriva. Tranne casi rari, per esempio per chi scrive, il pacchetto arriva. Puntuale. Come la bolletta della luce. E il terrore precede il disappunto. Escludendo tutti i magnati russi e le più belle donne del mondo, San Valentino, e non vogliamo essere blasfemi, è la festa della lingerie! Mutandine e reggiseni che le strade di tutto il mondo diventano corpi di plastica esposti al freddo delle vetrine.

DISASTRO ANNUNCIATO
Il rovescio della notte di sesso: tu mettiti sexy che al resto ci penso io. No, grazie. Davvero basta. Un disastro di taglie sbagliate. Coppe B e C che sopravvalutano quel che non c'è. Reggicalze che quando mai me le hai viste indossare, e non so da dove iniziare. Lingerie a basso costo e seppure preziosa, comunque mi offende. E muore in un cassetto saturo come la nostra storia d'amore. Nell'ordine di gradimento quindi: una borsa. Oggetto must che ha abbondantemente sostituito l'anello. Borsa che lui ha già visto lei adocchiare su un'altra o lungo il corso di città. Le borse regalate a San Valentino sono le scarpe di Carrie Bradshaw in Sex'nd the City. Il sogno. Il punto d'arrivo.

Feticismo puro. La casa che cammina e che tutti(e) ammirano. B-o-r-s-a. Chiaro? Se poi a Natale questo è stato il regalo, si passa all'anello. Ma il capitolo gioiello oscilla tra il cheap e il prezioso. Al bando da ogni snobismo lasciamo perdere! Quindi Parigi! Tutta la vita San Valentino a Parigi. Per sentirci in vacanza, ma non sbracate. Italiane, ma un po' francesi. Incantate da luci e charmosita di sillabe dai tavolino dei bistrot. Parigi per tutti i selfie del mondo e ostriche che neanche ci piacciono. Per fingere di potere un'altra vita. Un aldilà filmico. Forse potrebbe davvero piacerci Parigi con te o almeno, perchè è molto raro che una felicità venga esattamente a posarsi sul desiderio che l'ha reclamata!

Ultimo aggiornamento: 18:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA