Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Non si ferma il valzer degli stilisti:
Van Assche passa da Dior a Berluti

Martedì 3 Aprile 2018 di Cristina Cennamo
Non si ferma il valzer degli stilisti: Van Assche passa da Dior a Berluti

Giro di poltrone ai vertici della direzione creativa per il gruppo Lvmh. A sorpresa infatti Berluti, dopo aver annunciato la departita dopo appena tre stagioni di Haider Ackermann, ha accolto invece alla guida dell'azienda lo stilista Kris Van Assche, che aveva appena lasciato il suo incarico in Dior Homme dopo ben undici anni e soprattutto nel fragore generale del fashion system.

Lo stilista belga, che presenterà la sua prima collezione per il marchio di menswear a gennaio durante la fashion week maschile di Parigi, sarà a capo  della linea di calzature, pelletteria, prêt-à-porter ed accessori.

Van Assche è stato a sua volta sostituito in Dior Homme da Kim Jones, arrivato a sua volta da Louis Vuitton ed ancora a sua volta prontamente sostituito da Virgil Abloh. 

Antoine Arnault, ceo di Berluti, ha detto di essere «felice» di dare il benvenuto a Van Assche in casa: «Lo conosco da diversi anni, ho sempre ammirato il suo lavoro alla Dior Homme e non vedo l'ora di lavorare con lui» ha detto in una nota.

«Ho sempre voluto creare ponti tra il savoir-faire, l’heritage di una maison e il mio tocco contemporaneo» ha dichiarato a sua volta Kris Van Assche. 

Un balletto di creativi all'interno del primo polo del lusso al modo, di cui fa parte anche Hedi Slimane, che sta preparando la sua prima collezione di Céline che includerà anche una linea uomo.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA