Fabio Volo e il caso Ariana Grande: «Era un bel discorso per le donne, ho subito una tempesta di me***»

Fabio Volo (Instagram)
1
  • 1
«Mi sembrava di aver fatto un bel discorso per le donne. Ieri ho subito una shitstorm, una tempesta di me**”, Fabio Volo parla delle reazione dei social a quanto detto ieri sulla cantante Ariana Grande e sul suo ultimo provocatorio video “7 Ring».

Fabio ha aperto la sua seguitissima trasmissione, “Il Volo del mattino”, sulle frequenze di Radio Deejay, proprio parlando del caso: «Mi fanno ancora male le ginocchia - ha detto Volo - perché ero a quattro zampe come lei che la volevo imitare e ieri, per aver detto che mi sembra strano che sia tutto ok che una persona che parla ai ragazzi giovani usi comportamenti esplicitamente di riferimenti sessuali, in un momento in cui c’è il Me Too ecc… mi sembrava di aver fatto un bel discorso per le donne. Ieri ho subito una shitstorm, una tempesta di merd*».

Si è accorto delle reazioni sulla rete guardando una sua foto, che dati i commenti credeva fosse piaciuta, invece ha scoperto la verità: “Vedo sotto l’ultima foto che ho messo centinaia di commenti come “morite tu e i tuoi figli di cancro (…)  Poi ho anche pensato “e meno male sia successo a me, perché ho capito i ragazzini che subiscono questa violenza che poi si buttano dal balcone, perché è una cosa talmente aggressiva, con quel linguaggio…”.

Ha cercato di rispondere ai primi commenti, spiegando che era un discorso a favore delle donne, ma il tam tam mediatico ha ingigantito la cosa: “Ieri mi son trovato accusato di qualcosa che non ho fatto, ho detto il contrario. Chiedo scusa ai fan di Ariana, ma io non ho mai detto che è una puttan*. (…) I vostri genitori dovrebbero fare una riunione e dire ma dove eri dove quando tuo figlio augurava la morte a una persona?”
Martedì 17 Settembre 2019, 18:31 - Ultimo aggiornamento: 17-09-2019 20:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2019-09-18 13:02:51
Purtroppo la rete è piena di leoni da tastiera

QUICKMAP